- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Consultazione delle tv locali, Giacomelli:” L’obiettivo è registrare tutte le frequenze, nazionali e locali, a Ginevra”

(TMNews) La consultazione delle tv locali “è un altro passo in direzione dell’obiettivo di superare l’eccessiva saturazione dello spettro e risolvere il problema delle interferenze con i paesi confinanti”.

Lo afferma il il sottosegretario alle comunicazioni Antonello Giacomelli dopo la  decisione del ministero dello sviluppo economico di avviare una procedura di consultazione pubblica sui criteri e le modalità per l’attribuzione di misure economiche di natura compensativa a favore degli operatori tv in ambito locale. “Il punto di arrivo finale – sottolinea Giacomelli – è registrare tutte le frequenze, nazionali e locali, a Ginevra”.

L’Italia, spiega il dicastero di via Veneto, “è da tempo un’osservata speciale dell’Itu per le interferenze frequenziali con i paesi confinanti (Croazia, Slovenia, Malta, Francia). Per scongiurare le minacce di procedure d’infrazione richieste dai paesi vicini, il governo intende incentivare la liberazione delle frequenze riconosciute a livello internazionale oggetto di accertate situazioni interferenziali”.

Il testo in consultazione è disponibile sul sito del ministero dello sviluppo economico. Le osservazioni e i commenti delle tv locali potranno arrivare entro il 10 dicembre 2014.(TMNews 6 novembre 2014)

Antonello Giacomelli [1]

Antonello Giacomelli