A Milano gli Mtv Ema 2015 durante Expo

Nel 2015 gli Europe Music Awards (Ema) si terranno il 25 ottobre in Italia, al Mediolanum Forum di Assago, come parte delle attività di Expo 2015. La notizia arriva da Mtv il giorno dopo il successo dell’edizione 2014 che si è svolta ieri in Scozia, a Glasgow.

Sarà la seconda volta che Milano ospiterà il grande award show di Mtv e la terza in Italia. L’evento, che ogni anno porta in una città diversa il meglio degli artisti musicali internazionali, si è svolto infatti a Milano nel 1998 e a Roma nel 2004.

Andrea Castellari

Andrea Castellari

“Siamo entusiasti di poter ospitare nuovamente gli Mtv Ema in Italia”, afferma Andrea Castellari, amministratore delegato Viacom Italia, Medio Oriente e Turchia. “Mtv da sempre è in grado produrre eventi di grande livello internazionale, avere gli Mtv Ema 2015 a Milano durante l’Expo sarà dunque una grande sfida e un’importante occasione per Mtv Italia, per la città di Milano e per il nostro Paese di mostrare al mondo le nostre grandi potenzialità. Non vediamo quindi l’ora di metterci al lavoro per realizzare un’edizione davvero speciale”.

Mtv ed Expo Milano 2015 hanno inoltre realizzato insieme una nuova campagna per tv e internet che sarà in onda su tutti i canali e le piattaforme di Mtv in Brasile, Corea del Sud, Giappone, Cina, Russia, Gran Bretagna, Francia, Austria, Germania, Svizzera, Spagna, Argentina, Olanda e Italia. La campagna è stata prodotta da I AM A BEAN.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agcom, ammissibile il progetto FiberCop (Tim); ora approfondimenti

Agcom, ammissibile il progetto FiberCop (Tim); ora approfondimenti

Poco spazio nel mondo dei video online. A soli 6 mesi dal lancio, chiude il servizio streaming Quibi

Poco spazio nel mondo dei video online. A soli 6 mesi dal lancio, chiude il servizio streaming Quibi

Rai, Barachini scrive a Gualtieri e Salini per sollecitare un’audizione su conti e piano industriale

Rai, Barachini scrive a Gualtieri e Salini per sollecitare un’audizione su conti e piano industriale