Bruno Bertelli è il nuovo ceo di Publicis Italia. Alla guida della controllata di Publicis Worldwide prende il posto di Romeo Repetto

Publicis Worldwide nomina Bruno Bertelli C.E.O. di Publicis Italia. Come riporta il comunicato stampa, il  10 novembre 2014- Bruno Bertelli assume la carica di ceo Publicis Italia, mentre Romeo Repetto, che ha guidato l’agenzia del gruppo francese nell’ultimo anno e mezzo, affronta una nuova avventura professionale.

Con questa scelta il Network ha voluto mantenere continuità e confermare il posizionamento dell’agenzia, centrato su strategia e creatività; fattori che l’hanno portata ad essere l’agenzia italiana più premiata all’estero negli ultimi anni.
Lo stesso manterrà la carica di Direttore Creativo Esecutivo, ruolo che ricopre insieme a Cristiana Boccassini dal gennaio 2011, insieme alla direzione creativa globale sul cliente Heineken per tutto il network Publicis Worldwide.

“Sono ovviamente onorato per il nuovo incarico. -dichiara Bruno Bertelli- Ringrazio Romeo Repetto per il grande lavoro fatto insieme in questo ultimo anno e mezzo. L’obiettivo ora è quello di una Publicis sempre più creativa e focalizzata sulle strategie di brand.”

Bertelli ha lavorato per 12 anni in JWT Italia dove è stato Vice Direttore Creativo e Direttore Creativo in JWT Roma. Ha iniziato la sua carriera di copywriter a New York lavorando in varie agenzie dopo aver frequentato la School of Visual Arts.Insieme a Boccassini è il creativo italiano più premiato al mondo e il suo palmares vanta 30 Leoni a Festival Internazionale di Cannes, di cui ben 6 d’oro, oltre a molti altri premi nazionali ed internazionali.Bruno Bertelli

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con  il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa

Venti milioni di italiani ascoltano gli influencer per gli acquisti, forte anche il ruolo dei brand editoriali. Ecco perchè si segue un influencer

Venti milioni di italiani ascoltano gli influencer per gli acquisti, forte anche il ruolo dei brand editoriali. Ecco perchè si segue un influencer

Fnsi,  Snag e Anzaldi su Moles, neo sottosegretario all’Editoria: precariato, sostegno edicole, Inpgi

Fnsi, Snag e Anzaldi su Moles, neo sottosegretario all’Editoria: precariato, sostegno edicole, Inpgi