Obama chiede di tutelare la neutralità della Rete, affondano Comcast e Time Warner Cable

(ANSA) I colossi della tv via cavo americani pesanti in borsa dopo la richiesta del presidente americano, Barack Obama, alla Federal Comunication Commission (Fcc) di tutelare la neutralità della rete. Time Warner Cable perde il 5,4% e Comcast cede il 5,69%.

La neutralità della rete va protetta: internet aperto è essenziale per l’economia americana e ha rappresentato la maggiore influenza democratica che il mondo abbia mai sperimentato. Lo afferma il presidente americano, Barack Obama, invitando la Federal Comunication Commission (Fcc) a tutelare la neutralità della rete. ”La Fcc è un’agenzia indipendente. Ritengo dovrebbe creare nuove regole per tutelare la neutralità della rete e assicurare che né le società via cavo né quelle telefoniche siano in grado di intervenire limitando quello che si può fare e vedere online” mette in evidenza Obama. La Federal Communication Commission ha sottoposto a commenti pubblici la proposta approvata che vieta ai provider internet di bloccare o rallentare alcuni siti, aprendo di fatto la strada ad accordi fra provider e siti per una ‘corsia preferenziale’ a fronte di un pagamento extra. (ANSA, 10 novembre 2014)

Barack Obama (foto Olycom)

Barack Obama (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci