Minacce a Saviano e Capacchione: condannato l’avvocato, assolti i boss

(ANSA) L’avvocato Michele Santonastaso è stato condannato a un anno di reclusione, con pena sospesa, per le minacce allo scrittore Roberto Saviano e alla giornalista Rosaria Capacchione. Assolti gli ex boss Francesco Bidognetti e Antonio Iovine, quest’ultimo collaboratore giustizia. La terza sezione del Tribunale di Napoli ha assolto anche l’avvocato Carmine D’Aniello. L’avvocato Santonastaso è stato condannato, oltre che alla pena di un anno di reclusione, al pagamento del risarcimento dei danni da liquidarsi in separata sede a favore di Saviano, Capacchione e dell’Ordine dei giornalisti della Campania, che si sono costituiti parte civile, nonchè ad una provvisionale di 20 mila euro alla giornalista. Il pm aveva chiesto la condanna ad un anno e sei mesi per Santonastaso, Bidognetti e D’Aniello. Per l’ex boss dei Casalesi Antonio Iovine, da alcuni mesi collaboratore di giustizia, il pm aveva chiesto l’assoluzione.
Gli ex boss Francesco Bidognetti e Antonio Iovine, quest’ultimo collaboratore di giustizia, sono stati assolti per le minacce allo scrittore Roberto Saviano e alla giornalista Rosaria Capacchione con la formula “per non aver commesso il fatto”. Ai due era contestata anche l’aggravante della finalità mafiosa. (ANSA, 10 novembre 2014)

Roberto Saviano (foto Olycom)

Roberto Saviano (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Podcast: iHeartMedia allarga la sua presenza nel settore e acquisisce Voxnest

Podcast: iHeartMedia allarga la sua presenza nel settore e acquisisce Voxnest

Usa 2020, Facebook pronta ad agire in caso di disordini al voto, con misure per controllare meglio post virali o pericolosi

Usa 2020, Facebook pronta ad agire in caso di disordini al voto, con misure per controllare meglio post virali o pericolosi

<strong> 25 ottobre </strong> Mastronardi si conferma, poi Fazio e D’Urso. Juve batte Giletti

25 ottobre Mastronardi si conferma, poi Fazio e D’Urso. Juve batte Giletti