Mauro, direttore di Repubblica: Il processo di Napoli rovesciato dai camorristi in un processo contro la parola

(Repubblica.it) L’editoriale del direttore di Repubblica sulle minacce a Roberto Saviano e a Rosaria Capacchione: ‘Chi ha paura delle parole’.
Una condanna è stata pronunciata ieri a Napoli per minacce aggravate dalla finalità mafiosa contro Roberto Saviano e la giornalista Rosaria Capacchione, ora parlamentare Pd: minacce di morte pronunciate in un’aula di tribunale, un vero e proprio proclama intimidatorio contro i libri dello scrittore e i suoi articoli su Repubblica , come ha documentato qui Eugenio Scalfari.

Ma i due boss imputati nel processo di Napoli, Antonio Iovine e Francesco Bidognetti, sono stati assolti “per non aver commesso il fatto” e la sentenza riguarda soltanto il loro avvocato, Michele Santonastaso, che in aula aveva materialmente letto il proclama minaccioso.
Davanti all’arroganza camorrista di marcare il territorio persino nel processo, pronunciando una condanna a morte, la sentenza di ieri punisce lo strumento “tecnico” dell’intimidazione mafiosa (l’avvocato) rimandando assolti nelle loro celle i capiclan, uno dei quali è pentito.
È una contraddizione difficile da spiegare: perché è difficile credere che un avvocato possa compiere una scelta così clamorosa e pubblica all’insaputa dei clienti-boss perfettamente consapevoli del salto mediatico che il lavoro di Saviano con “Gomorra” e con “Repubblica” ha fatto compiere alla denuncia della camorra.

Ezio Mauro (foto Repubblica)

Ezio Mauro (foto Repubblica)

Perché il processo di Napoli è stato rovesciato dai camorristi in un vero e proprio processo contro la parola: la parola dello scrittore, la parola del giornalismo. Scrivere per denunciare, leggere per capire, comprendere per poter giudicare. Proprio ciò che per i boss è intollerabile. Per questo, per difendere la libertà della parola, Saviano non va lasciato solo in un Paese cinico e invidioso, più immemore che inconsapevole.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Samsung lancia la sua carta di debito ‘Money by SoFi’

Samsung lancia la sua carta di debito ‘Money by SoFi’

Twitter, Dorsey sui post ‘contrassegnati’: continueremo a segnalare errori sul voto. Ma Trump prepara la stretta sui social

Twitter, Dorsey sui post ‘contrassegnati’: continueremo a segnalare errori sul voto. Ma Trump prepara la stretta sui social

Come la pandemia ha cambiato la moda: sul sito di Style un’inchiesta a puntate, oggi sulla comunicazione

Come la pandemia ha cambiato la moda: sul sito di Style un’inchiesta a puntate, oggi sulla comunicazione