“Mediaset Italia”, il canale tv per chi vive all’estero visibile ora anche tramite app

Da domani, venerdì 14 novembre, il canale tv “Mediaset Italia” (da anni già attivo all’estero attraverso le piattaforme tradizionali, via cavo e satellite e, da 2 mesi anche in streaming online su pc) sarà visibile anche su tablet e smartphone con l’app dedicata.

Come riporta il comunicato, l’applicazione gratuita sarà disponibile sugli store di Apple e Android. Da ogni device mobile, a ogni ora del giorno, sarà possibile vedere il grande cinema italiano, le ultime fiction, i più celebri programmi di intrattenimento, le principali edizioni del Tg5, gli approfondimenti giornalistici e i grandi eventi sportivi.  Il debutto in streaming di “Mediaset Italia”, avvenuto lo scorso settembre, ha registrato numeri da record e abbonamenti da ogni parte del mondo (Austria, Brasile, Congo, Cuba, Cipro, Svezia, Thailandia Turchia, Emirati Arabi, Stati Uniti, Perù…)

Un segnale importante che mostra come questo canale rappresenti un modo facile e conveniente per mantenere il legame con il proprio paese d’origine sia per chi risiede stabilmente all’estero sia per chi espatria a lungo per incarichi professionali e per tutti coloro che amano la cultura Italiana.

Mediaset Italia è visibile:

-Attraverso le piattaforme tradizionali in tutta Europa, Stati Uniti, Canada e Australia.

-In streaming, all’indirizzo http://online.mediasetitalia.com

-Tramite App sugli store di Apple e Android

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Hotwire nominata global technology agency of the year ai SABRE Awards

Hotwire nominata global technology agency of the year ai SABRE Awards

RTL 102.5 è la radio ufficiale di X Factor 2020. Dal 29 ottobre tutti i live in diretta

RTL 102.5 è la radio ufficiale di X Factor 2020. Dal 29 ottobre tutti i live in diretta

Allianz: conclusa con successo la terza edizione del Progetto Dualità Scuola-Lavoro

Allianz: conclusa con successo la terza edizione del Progetto Dualità Scuola-Lavoro