Caso Cucchi: il Sappe scrive una lettera aperta ad Anonymous dopo la notizia di possibili attacchi informatici

(ANSA) “Cari Anonymous sparsi per la rete internet”: inizia così la lettera aperta che il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe ha pubblicato sul proprio blog www.poliziapenitenziaria.it dopo aver avuto notizia che lo stesso blog e il sito del Sappe (www.sappe.it) potrebbero essere l’obiettivo di non meglio precisati attacchi informatici condotti dal movimento Anonymous Italia a seguito dei noti avvenimenti riguardanti il caso Cucchi. “Prima di subire queste ‘attenzioni’ vorremmo però avere la possibilità di dire tre cose”, scrive il Sappe nella lettera aperta. “La prima è che i nostri colleghi finiti sul banco degli imputati, prima, e sulla gogna mediatica poi, sono innocenti sotto qualunque profilo si voglia inquadrare la vicenda: quello giudiziario, quello sociale o quello morale. La seconda è che siamo consapevoli che prima o poi riuscirete di nuovo a manomettere i nostri siti web e a sospendere temporaneamente la nostra “voce” sul web. Su questa partita ci dichiariamo già “sconfitti”. La terza, si legge ancora nella lettera del Sappe, “è che nessun atto dimostrativo e nessun sabotaggio riuscirà a fiaccare la nostra determinazione a parlare, discutere e informare di carcere, di società, di giustizia e di sicurezza, in modo obiettivo e al solo fine di rendere l’istituzione penitenziaria una ‘casa di vetro’, così che la gente – conclude la missiva – riesca davvero a farsi un’opinione senza essere condizionata dai filtri e dalle interpretazioni di chicchessia”. (ANSA, 19 novembre 2014)

Donato Capece, segretario generale del Sappe (foto Poliziapenitenziaria.it)

Donato Capece, segretario generale del Sappe (foto Poliziapenitenziaria.it)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stampa, male gli investimenti pubblicitari nel primo trimestre, -19,1%. Osservatorio Stampa Fcp: unica nota positiva i Classified, +5,3%

Stampa, male gli investimenti pubblicitari nel primo trimestre, -19,1%. Osservatorio Stampa Fcp: unica nota positiva i Classified, +5,3%

Quotidiani, a marzo crollo degli investimenti pubblicitari, -33,7%. Fcp Assoquotidiani: primo trimestre -17,7%

Quotidiani, a marzo crollo degli investimenti pubblicitari, -33,7%. Fcp Assoquotidiani: primo trimestre -17,7%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%