Amnesty International lancia ‘Detekt’, un software per scoprire se si è sorvegliati

(ASKAnews)  Una coalizione di gruppi per la difesa dei diritti umani, guidata da Amnesty International, ha lanciato un nuovo software che consentirà a giornalisti e attivisti di scoprire se i loro computer sono sorvegliati. “Detekt”, questo il nome del programma, “è il primo strumento a essere reso disponibile al pubblico che rileva gli spyware principali”, ha scritto Amnesty in un documento, aggiungendo un link per il download gratuito.

“Detekt” è stato realizzato con la collaborazione della Gesellschaft in Germania, della Electronic Frontier Foundation negli Usa e di Privacy International in Gran Bretagna. “I governi usano sempre di più mezzi tecnologici pericolosi e sofisticati”, ha detto Marek Marczynski di Amnesty. “Deteckt è uno strumento semplice che avvertirà giornalisti e attivisti delle possibili intrusioni”.

Sul sito web dell’associazione compare una copia della nota di avvertimento lanciata dal software: “Pericolo! Sono riuscito a identificare la potenziale presenza di qualche spyware! Dovresti spegnere il computer, non connetterti a internet o qualche altro dispositivo esterno e chiedere assistenza”.(ASKAnews 20 novembre 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa