Antonio Verro, membro Cda Rai: Se il governo vuole sciogliere il Cda Rai ne prendermo atto. Io non mi dimetto

Condividi

(ASKAnews)  Il governo ha intenzione di sciogliere l`intero Cda Rai? “Ne prenderemo atto. Io sono convinto che il mio azionista non è il governo, il mio azionista sono i cittadini che pagano il canone. E quindi io rispondo al parlamento.

Io non ci penso a dimettermi. Anzi sono orgogliosamente convinto di aver fatto gli interessi dell`azienda”. Lo ha detto Antonio Verro membro del Cda Rai ai microfoni di 24 Mattino su Radio 24. “Io a dimettermi – ha aggiunto – non ci penso proprio. Dovrei dimettermi perché sono indipendente dal governo e perché voglio il bene della azienda?”.

Secondo Verro chi si dovrebbe dimettere, al massimo, è proprio lo stesso dg della Rai Luigi Gubitosi: “siccome lui è un dipendente dell’azienda ed è il dirigente numero uno, lui ha il dovere e l`obbligo di eseguire le volontà del consiglio. Se è d`accordo bene, se non è d`accordo si dimetta”.

“La Todini – ha aggiunto – si è dimessa con sette mesi di ritardo. La Todini si è dimessa perché l`aveva annunciato sette mesi fa e, come opportunità politica, ha preso la palla al balzo per avere un po` di clamore mediatico; ma la verità è che la Todini quando è stata eletta come presidente delle Poste doveva dimettersi subito”.(ASKAnwes 21 novembre 2014)

Antonio Verro
Antonio Verro