Amazon sfida Booking, dal 2015 si prenoteranno alberghi

(ANSA) Dopo i droni, le consegne con i taxi, i telefonini in 3D, Amazon sorprende ancora. Secondo indiscrezioni in Rete, nel 2015 dovrebbe lanciare una piattaforma di prenotazione di alberghi, in sfida a realtà consolidate come Booking o Expedia. La società del vulcanico Jeff Bezos, metterà nel suo carnet hotel indipendenti e resort vicini alle principali metropoli americane, come New York, Los Angeles e Seattle. Strutture che consentono una fuga dalla città. Amazon Travel, cosi’ dovrebbe chiamarsi il servizio secondo il sito skift.com, sarà inizialmente dedicato solo alla prenotazione degli alberghi e non ai viaggi in aereo. Oltre alle prenotazioni, ci dovrebbe essere la possibilità di leggere schede informative e indicazioni turistiche sui luoghi da visitare nelle vicinanze delle strutture scelte. Questo nuovo servizio offerto dal colosso dell’e-commerce è stato scoperto dopo che due alberghi indipendenti hanno svelato di essersi iscritti. (ANSA, 21 novembre 2014)

Jeff Bezos (foto Olycom)

Jeff Bezos (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

‘L’ impatto del COVID-19 sulla Sport Industry’. Domani webinar gratuito by Mgp Sport Consulting

‘L’ impatto del COVID-19 sulla Sport Industry’. Domani webinar gratuito by Mgp Sport Consulting

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Raddoppiamo il prezzo delle sigarette: la Fondazione Umberto Veronesi contro il fumo ‘giovane’

Raddoppiamo il prezzo delle sigarette: la Fondazione Umberto Veronesi contro il fumo ‘giovane’