Simona Roveda premiata come tecnovisionaria 2014

Simona Roveda co-fondatrice di LifeGate, punto di riferimento per la sostenibilità in Italia,  è tra le Tecnovisionarie del 2014. Come riporta il comunicato, l’anima rosa del progetto green ha ricevuto il premio Le Tecnovisionarie® 2014 per la categoria WomenMedia, rivolto a donne impegnate nel compito di rendere accessibili a tutti i complessi temi legati all’alimentazione e nutrizione a tutela dei consumatori.

Una vita legata alla sostenibilità, alla trasparenza e all’innovazione quella di Simona Roveda, che promuove l’etica e il rispetto dell’ambiente come ingredienti necessari per la vita, ma anche per una buona impresa. Con questo pensiero, nel 1986, ha co-fondato Fattoria Scaldasole – azienda alimentare che ha promosso il mercato del biologico in Italia – e nel 2000 LifeGate, che rappresenta oggi in Italia il punto di riferimento per le tematiche della sostenibilità. LifeGate si avvale di un network di informazione con una community di oltre tre milioni di persone in continua crescita.

Inoltre supporta le aziende nel loro percorso di sviluppo sostenibile offrendo consulenza, energia e progetti di comunicazione. In vista di Expo 2015 LifeGate ha realizzato il progetto I Feel Food, dedicato in modo particolare alla divulgazione dell’alimentazione sostenibile.
ifeelfood.lifegate.it

Il riconoscimento WomenMedia 2014 a Simona Roveda, consegnato da Patrizia Rutigliano, Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione di Snam –  Presidente FERPI, è stato assegnato “Per l’abilità e l’intuito nel comunicare l’ambiente sempre in modo positivo e propositivo. Per l’attenzione e la passione che dedica quotidianamente nella divulgazione di temi sensibili con cura del dettaglio e valorizzando le emozioni, tenendo viva la speranza, e soprattutto alimentando la fiducia nei cambiamenti nel cuore delle persone. Attraverso la sua attività di Direttore Editoriale di LifeGate è riuscita a promuovere e comunicare attraverso i media, tutte le sue conoscenze e competenze frutto di anni di esperienza nel mondo del biologico e dello sviluppo sostenibile, facendo la storia in Italia della sostenibilità a portata di tutti, formando milioni di coscienze sui valori
del rispetto dell’ambiente e delle persone.”

“Sono molto onorata di ricevere questo premio, che vorrei condividere con le persone che, da anni, lavorano con me in LifeGate. – dichiara Simona Roveda – Siamo una ‘squadra’ unita da un obiettivo comune: promuovere i valori della sostenibilità. Tra noi c’è complicità, amicizia, entusiasmo. Vogliamo progettare un futuro dove ognuno si faccia promotore di una nuova etica del mercato, sollecitando scelte più consapevoli a ogni livello con nuovi prodotti, nuovi processi produttivi, in sintonia con le attuali necessità. Per vivere ogni giorno nella modernità  rispettando l’ambiente e le persone”.

Il Premio Internazionale Le Tecnovisionarie®, realizzato nell’ambito della conferenza internazionale Women&Technologies® 2008-2015 e patrocinato dal Comitato Scientifico per Expo del Comune di Milano, è un’ iniziativa ideata dall’imprenditrice Gianna Martinengo. Il premio viene attribuito ogni anno a donne che, nella loro attività professionale, hanno testimoniato di possedere visione, di privilegiare l’impatto sociale, la trasparenza nei comportamenti e l’etica.

La giuria si compone di qualificati esponenti: Diana Bracco (Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Bracco, Presidente e Commissario Generale di Sezione per il Padiglione Italia – EXPO 2015), Deborah Chiodoni (Direttore relazioni esterne e stampa, Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano), Laura La Posta (Caporedattrice de “Il Sole 24 Ore”, responsabile dell’inserto Rapporti), Gianna Martinengo (Presidente Associazione Donne e Tecnologie e Vice Presidente Fondazione Fiera Milano), Patrizia Rutigliano (Presidente Ferpi e Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione di Snam) e Federica Villa (Dirigente Presidenza e Relazioni Istituzionali Camera di Commercio di Milano).

 

Simona Roveda

Simona Roveda

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile