Twitter monitora le applicazioni presenti sullo smartphone per fornire pubblicità mirata

(ANSA) Twitter inizierà a monitorare le applicazioni presenti sugli smartphone delle persone che usano il suo social network. In una pagina del sito, la compagnia spiega che raccoglierà la lista delle app in modo da ”personalizzare l’esperienza” dell’utente, fornendo suggerimenti migliori su chi seguire ma anche pubblicità più mirate. Twitter non raccoglierà i dati contenuti nelle app e informerà della novità gli utenti, che potranno cambiare impostazioni per evitare il monitoraggio. Il social network, in sostanza, potrà accedere a una lista delle applicazioni che le persone hanno installato sui propri dispositivi mobili, ma non raccoglierà i dati che sono memorizzati all’interno delle app. Ad ogni utente la società mostrerà un avviso con scritto: ”Per personalizzare la tua esperienza, Twitter usa le applicazioni sul tuo dispositivo”.  Il sito di microblog precisa che gli utenti di dispositivi con sistema operativo Android e iOS potranno bloccare questa attività nelle impostazioni, disabilitando la voce ”Twitter personalizzato in base alle mie app”. Ciononostante, in rete non manca chi sta esprimendo preoccupazioni sulla privacy rispetto a questa novità. (ANSA, 27 novembre 2014)

Dick Costolo, ceo di Twitter (foto Olycom)

Dick Costolo, ceo di Twitter (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Scende il valore del sistema media rispetto al 2013. Big lontani dal limite

Scende il valore del sistema media rispetto al 2013. Big lontani dal limite

Cairo Communication: nei nove mesi ricavi in calo a 185,7 milioni di euro. Previsto Mol in sostanziale pareggio per La7 a fine anno

Cairo Communication: nei nove mesi ricavi in calo a 185,7 milioni di euro. Previsto Mol in sostanziale pareggio per La7 a fine anno

Banzai: nei 9 mesi del 2015 i ricavi salgano a 152 milioni; la perdita cresce a 6,5 milioni di euro

Banzai: nei 9 mesi del 2015 i ricavi salgano a 152 milioni; la perdita cresce a 6,5 milioni di euro