Programmatic Day: il 3 dicembre su SuperSummit un webinar gratuito sul programmatic advertising

Il programmatic advertising è tra le forme di pubblicità quella che sta crescendo di più: +120% in un anno secondo i dati diffusi da Iab. Cresce quindi anche l’interesse tra gli editori, le agenzie e gli altri operatori del mondo dell’advertising.
Per rispondere alla domanda di informazione e aggiornamento in questo campo, SuperSummit, la piattaforma di eventi di formazione in livestreaming, ospiterà il 3 dicembre il primo Programmatic Day, un’intera giornata con gli esperti italiani di real time bidding e programmatic buying. L’evento è organizzato in partnership con il trading desk indipendente italiano Turbo, che ha realizzato su SuperSummit un canale dedicato al tema.
Il Programmatic Day del 3 dicembre sarà moderato da Marco Montemagno, fondatore di SuperSummit e Marco Ferrari, cofondatore e ceo di Turbo. Tra gli ospiti Marta Valsecchi e Andrea Lamperti, della School of Management del Politecnico di Milano, Andrea Campana, country manager di Pubmatic Italy, Cristina Ughes, business development director di Weborama.
Per partecipare in diretta al Programmatic Day e agli altri incontri del Programmatic Advertising Channel basta iscriversi gratuitamente su SuperSummit. I webinar si possono vedere anche in qualsiasi momento successivo all’evento, acquistandoli nell’area Video.

Il team italiano di Turbo; al centro Marco Ferrari, cofondatore e ceo della società

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Le famiglie italiane e la loro ‘nuova normalità digitale’ nel rapporto Auditel/Censis sul lockdown

Le famiglie italiane e la loro ‘nuova normalità digitale’ nel rapporto Auditel/Censis sul lockdown

Rai, per il sottosegretario Martella serve cambiare governance e sistema

Rai, per il sottosegretario Martella serve cambiare governance e sistema

Mia, boom di presenze: 8mila visite on site e online, tantissimi gli stranieri da 50 Paesi

Mia, boom di presenze: 8mila visite on site e online, tantissimi gli stranieri da 50 Paesi