Anche Bill Gates e Arianna Huffington tra i nuovi investitori di Change.org

(ANSA) C’è anche Bill Gates tra i nuovi investitori di Change.org, la popolare piattaforma per le petizioni che conta 80 milioni di utenti e che in una nuova tornata di investimenti ha raccolto 25 milioni di dollari. A investire sono personalità del mondo tecnologico, degli affari e dei media. Oltre a Gates ci sono Richard Branson, Reid Hoffman, Arianna Huffington, Ashton Kutcher e Guy Oseary, Jeff Weiner, Evan Williams e Jerry Yang. “Stiamo costruendo il più grande network mai creato di persone impegnate nel cambiamento sociale. Abbiamo l’opportunità di trasformare la partecipazione civile a livello globale – spiega l’amministratore delegato e fondatore di Change.org, Ben Rattray -. Per dispiegare a pieno il nostro potenziale, abbiamo messo insieme uno straordinario gruppo di investitori che può contare su un mix di esperienze in ambito business, tecnologico e del cambiamento sociale. Questo gruppo ci aiuterà e ci consiglierà nel prossimo stadio della nostra crescita”. Con il precedente round di investimenti a metà 2013, Change.org è passata da 35 milioni di utenti agli attuali oltre 80 milioni dislocati in oltre 196 paesi. Le campagne della piattaforma danno voce a migliaia di temi: dal permettere l’accesso a farmaci salva-vita per diabetici in Argentina, al sostegno affinché cessino gli attacchi a base di acido contro le donne in India, fino a convincere i poliziotti americani a indossare telecamere personali. La piattaforma si concentrerà ora sul ‘mobile’, sulla politica e sul globale. (ANSA, 10 dicembre 2014)

Arianna Huffington (foto Olycom)

Arianna Huffington (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

‘L’ impatto del COVID-19 sulla Sport Industry’. Domani webinar gratuito by Mgp Sport Consulting

‘L’ impatto del COVID-19 sulla Sport Industry’. Domani webinar gratuito by Mgp Sport Consulting

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Raddoppiamo il prezzo delle sigarette: la Fondazione Umberto Veronesi contro il fumo ‘giovane’

Raddoppiamo il prezzo delle sigarette: la Fondazione Umberto Veronesi contro il fumo ‘giovane’