Scarp de’ Tenis si rinnova con un inedito Dylan Dog

(ANSA) Scarp de’ Tenis esce rinnovato nella veste grafica e nei contenuti. Il giornale di strada si cambia ma rimane fedelmente ancorato alla sua storia e al suo progetto sociale. Il prossimo numero conterrà una striscia inedita di Dylan Dog scritta proprio per Scarp e ambientata al rifugio di via Sammartini a Milano, il centro di accoglienza per senza dimora gestito da Caritas Ambrosiana. Una storia inedita ed esclusiva concentrata in quattro pagine, intitolata “Il volontario” e disegnata da Sergio Gerasi. Fra le altre novità, Scarp de’ tenis pubblicherà il primo di dieci racconti di altrettanti scrittori sul tema de “I Dieci Comandamenti”. ‘Non ruberai’ è il primo, inedito, di Erri De Luca. In seguito, fra le diverse firme, ci saranno quelle di Maurizio Maggiani, Domenico Starnone, Andrea Vitali, Gianrico Carofiglio, Antonella Cilento. La cover del prossimo numero inoltre racconterà il dossier che è possibile leggere all’interno: “Volontari a casa nostra”, storie di rifugiati che consegnano pasti, puliscono piazze e aiutano chi è in difficoltà. Nelle pagine inoltre l’intervista ad Alberto Fortis, una immagine del fotografo Gabriele Basilico e le nuove rubriche curate da giornalisti. Fra questi, Gianni Mura, Piero Colaprico e Paolo Lambruschi. (ANSA, 10 dicembre 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini