Stati Uniti, quattro aziende autorizzate ad utilizzare i droni, non Amazon

(ASKANEWS) Le autorita’ Usa dell’aviazione civile hanno dato a quattro societa’ il via libera all’uso commerciale di droni, ma Amazon non e’ tra esse. Lo ha comunicato la Federal Aviation Administration, divisione del dipartimento dei Trasporti.

A beneficiare della decisione sono Trimble Navigation, VDOS Global, Clayco e Woolpert che cosi’ possono usare velivoli senza conducente per effettuare monitoraggio di siti, ispezioni di impianti di trivellazione e mappature. In precedenza la Faa aveva dato l’ok anche a societa’ di produzione di film e video. Il colosso americano dell’e-commerce, che vorrebbe usare droni per effettuare consegne, non e’ menzionato nel comunicato della Faa in cui si legge che “i droni offrono grandi opportunita’ per alimentare l’innovazione e l’attivita’ economica permettendo a molte aziende di sviluppare prodotti e servizi migliori per i loro consumatori e per il pubblico americano”.

Come spiegato dal segretario ai Trasporti, Anthony Foxx, si vuole “spingere l’uso commerciale di questa tecnologia entusiasmante adottando allo stesso tempo un approccio responsabile per la sicurezza dello spazio aereo americano”. Gli ha fatto eco Michael Huerta della Faa: “La nostra prima priorita’ e’ la sicurezza del sistema dell’aviazione nazionale. Le esenzioni di oggi sono un passo avanti verso l’integrazione sicura delle attivita’ dei velivoli senza conducente”.(Askanews, 10 dicembre 2014).

Jeff Bezos, ceo di Amazon (foto Olycom)

Jeff Bezos, ceo di Amazon (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> 19 giugno </strong> Gli Azzurrini perdono con la Polonia ma battono la D’Urso

19 giugno Gli Azzurrini perdono con la Polonia ma battono la D’Urso

Disney per battere Netflix punta sulla streaming tv Disney+ e sui parchi giochi Star Wars Land

Disney per battere Netflix punta sulla streaming tv Disney+ e sui parchi giochi Star Wars Land

YouTube sotto indagine in America per i video per bambini: nel mirino contenuti e pratiche commerciali

YouTube sotto indagine in America per i video per bambini: nel mirino contenuti e pratiche commerciali