America Movil del tycoon Carlos Slim è il nuovo sponsor della Ferrari. All’ufficio stampa della scuderia arriva Alberto Antonini

Il nuovo sponsor della Ferrari è il gruppo messicano America Movil, azienda di tlc con presenza in America Latina ed Europa. Lo comunica in una nota la scuderia di Maranello. “L’accordo, che qualifica America Movil con il titolo di sponsor della Scuderia Ferrari, verrà esteso ai principali marchi del gruppo, tra cui Telmex, Telcel e Claro, leader di settore nei rispettivi paesi d’origine. La presenza dei marchi sarà visibile sulle monoposto a partire dalla stagione 2015″.

Alberto Antonini (foto Formulapassion.it)

Alberto Antonini (foto Formulapassion.it)

Intanto l’ufficio stampa della scuderia viene affidato ad Alberto Antonini, giornalista da molto tempo impegnato in F1 come collaboratore di quotidiani e periodici e commentatore tv prima di Rai e poi di Sky Italia. A lui faranno capo le attività anche di un nuovo gruppo digital. Renato Bisignani, attuale responsabile stampa, diventa il marketing manager e acquisition e farà parte della nuova direzione commerciale affidata ad interim a Maurizio Arrivabene, capo della gestione sportiva e del team principal al quale riporta anche la Ferrari Driver Academy gestita da Luca Baldisserri.

 

 

 

 

Carlos Slim,  magnate delle comunicazioni e presidente di Telmex e America Movil (foto Vitoventrella)

Carlos Slim, magnate delle comunicazioni e presidente di Telmex e America Movil (foto Vitoventrella)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rassegne stampa: dopo la sentenza della ‘Corte’, Fieg e agenzie disponibili a tavolo-confronto

Rassegne stampa: dopo la sentenza della ‘Corte’, Fieg e agenzie disponibili a tavolo-confronto

Nuovo boom per le Azzurre del calcio: 2,8 milioni di spettatori e share del 23% per il match contro la Giamaica

Nuovo boom per le Azzurre del calcio: 2,8 milioni di spettatori e share del 23% per il match contro la Giamaica

Rcs, la Procura apre un’inchiesta sulla sede del Corriere in via Solferino a Milano

Rcs, la Procura apre un’inchiesta sulla sede del Corriere in via Solferino a Milano