Fisco: chiuse le indagini sulla presunta evasione di Apple

Condividi

(ANSA) La Procura di Milano ha chiuso le indagini nei confronti di tre manager di Apple per una presunta evasione fiscale. L’ipotesi è di omesso versamento dell’Ires per un totale di circa 879 milioni di euro in 5 anni. L’avviso di conclusione dell’inchiesta verrà notificato nelle prossime ore. Nell’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto di Milano Francesco Greco e dai pm Adriano Scudieri e Carlo Nocerino, sono indagati per omessa dichiarazione (art. 5 del Decreto legislativo 74/2000) il legale rappresentante e Ad di Apple Italia Enzo Biagini e il direttore finanziario Mauro Cardaio, nonchè il manager della irlandese Apple Sales International, Michael Thomas O’Sullivan. Secondo l’ipotesi degli inquirenti, i profitti realizzati in Italia dalla multinazionale sarebbero stati contabilizzati dalla società che ha sede in Irlanda, Paese dove la pressione fiscale è più bassa.(ANSA, 23 marzo 2015)