L’ad di Poste Italiane ammette: “prendo un milione e 200 mila euro”. I dipendenti s’infuriano

Condividi

L’amministratore delegato di Poste Italiane, Francesco Caio, si è ritrovato al centro di una contestazione durante una visita al centro di recapito di via Valtellina a Milano. I dipendenti rimproveravano all’alto dirigente scelte aziendali rivelatesi, a loro giudizio, errate. L’indignazione dei presenti è però scoppiata quando lo stesso Caio ammette: “Guadagno un milione e duecentomila euro”.

[media id=459 width=530 height=350]