Audience cinema (Audimovie, giugno 2015)

Audimovie pubblica i dati a giugno 2015 sulle presenze al Cinema a giugno 2015. Il primo semestre dell’anno (01/01/2015-01/07/2015) conferma il trend positivo delle presenze nella Sale che si traduce in un incremento verso i primi sei mesi del 2014 (02/01/2014-02/07/2014): +6,9%.
I biglietti staccati nelle sale rilevate sono stati 51.293.452. Di questi 41.305.674 (l’80,5%) sono di una delle Sale delle Concessionarie aderenti ad Audimovie: Rai Pubblicità, Moviemedia, International Cinemamedia UCI, PRS. Come si sono ripartiti gli oltre 41 milioni di spettatori delle Concessionarie Audimovie tra le varie tipologie di struttura? I grandi multisala con 8 o più schermi hanno attratto il 64,7% delle presenze; il 13,9% quelli con 6-7 schermi; il 16,5% i 3-5 schermi; il 3,3% i 2 schermi e l’1,7% i monosala. I principali centri urbani hanno fatto registrare quasi tutti incrementi nel numero di biglietti:

Roma -1,4%, Milano +3,5%, Torino +3,4%, Napoli +7,7%, Firenze +7,8%. La media presenze per schermo cresce del 6,4% salendo a 19.409 spettatori. La top ten dei film più visti di Giugno: gradino più alto per “Jurassic world”, seconda e terza piazza per “Fury” e “Ted 2”. A seguire “Torno indietro e cambio vita”, “La risposta è nelle stelle”, “Youth – La giovinezza”, “San Andreas”, “Insidious 3 – L’inizio”, “Unfriended”, “Tomorrowland – Il mondo di domani”. Il podio del primo semestre: “Cinquanta  sfumature di grigio”, “American sniper”, “Fast & Furious 7”. Dati completi sul sito www.audimovie.it

 

Scarica il file con tutti i dati: numero dei complessi cinematografici, numero degli schermi, giorni per schermo, presenza per schermo, presenze complessive, presenza per film in 3D e top film a giugno 2015

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Kantar, Alexis Nasard nominato global ceo

Kantar, Alexis Nasard nominato global ceo

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino

Barachini su Auditel-Censis: Rai deve valorizzare patrimonio culturale e identitario del Paese e contribuire a formare pensiero critico degli italiani

Barachini su Auditel-Censis: Rai deve valorizzare patrimonio culturale e identitario del Paese e contribuire a formare pensiero critico degli italiani