I due canali del portfolio Discovery Italia, Giallo e Focus, debuttano su Tivùsat

Giallo e Focus – due dei sette canali free to air del portfolio di Discovery Italia – entrano in tivùsat, la piattaforma satellitare che permette di vedere gratuitamente la programmazione del digitale terrestre. I due canali, rispettivamente al numero 38 e 56, si aggiungono a Real Time (canale 31), Dmax (canale 28) e Deejay Tv (canale 9), già visibili su tivùsat. Grazie a questo accordo Discovery Italia rafforza il suo impegno verso il pubblico italiano, rendendo disponibile anche a coloro che non sono raggiunti perfettamente dal segnale del digitale terrestre, la programmazione di due canali sempre più apprezzati dalla platea televisiva e con risultati d’ascolto in costante crescita (1,1% di share per Giallo a giugno 2015, +43% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e 0,8% share Focus, +13% rispetto al 2014).

Focus e Giallo rappresentano due straordinarie realtà del ricco portfolio multipiattaforma di Discovery Italia, stabilmente terzo editore italiano per share (7,6% a giugno 2015) che, nel corso degli anni, hanno saputo affezionare e coinvolgere il pubblico con programmi innovativi e di successo. Tanti gli appuntamenti da non perdere già nelle prossime settimane: per GIALLO un’estate da brivido con i nuovi casi di Web of Lies, l’avvincente serie di “factual crime” che indaga sui crimini che nascono sul web, al via dal 28 luglio alle ore 21:00 con la seconda stagione, mentre sabato 1 e domenica 2 agosto alle ore 21:00 è il turno di Catching Milat, la miniserie incentrata sulla storia del serial killer australiano Ivan Milat, che nei primi Anni Novanta terrorizzò il Nuovo Galles del Sud australiano con i cosiddetti “Backpacker Murders”. Con FOCUS si ricordano i 70 anni dal disastro nucleare che ha cambiato il mondo con il documentario inedito Hiroshima: disastro atomico, realizzato per il canale inglese ITV in occasione del settantesimo anniversario della tragedia, in prima tv assoluta mercoledì 5 agosto alle ore 21:15.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il chief digital officer Marco Formento lascia Condé Nast

Il chief digital officer Marco Formento lascia Condé Nast

Cina e (assenza di) liberta di stampa. Aumenta la stretta di Pechino sui giornalisti stranieri

Cina e (assenza di) liberta di stampa. Aumenta la stretta di Pechino sui giornalisti stranieri

Riapre il Mausoleo di Augusto, Rossi (Fondazione Tim): Orgogliosi per il recupero di un luogo importante dell’archeologia, impegnati 8 milioni

Riapre il Mausoleo di Augusto, Rossi (Fondazione Tim): Orgogliosi per il recupero di un luogo importante dell’archeologia, impegnati 8 milioni