Via libera alla fusione tra Yoox e Net-à-Porter. Dopo l’addio a sorpresa di Natalie Massenet sarà Federico Marchetti a guidare il gruppo

Via libera dall’Antitrust britannico alla maxi-fusione da 1,3 miliardi di euro tra i due operatori della moda online, l’italiana Yoox e Net-à-Porter del gruppo Richemont, che dovrebbe concludersi entro ottobre 2015. La Competition and Markets Authority (Cma) il 2 settembre infatti ha reso noto di non voler procedere con ulteriori approfondimenti nell’ambito della procedura avviata lo scorso luglio.

Il nuovo gruppo sarà guidato da Federico Marchetti, dopo che a sorpresa ieri, Natalie Massenet, fondatrice di Net-à-Porter e destinata a ricoprire il ruolo di ceo, ha annunciato, come seganalato da diversi siti internazionali tra i quali Bloomberg, le sue dimissioni per “esplorare nuove idee e opportunità”.
Intanto oggi a Piazza affari Yoox segna un rialzo oltre il 6%.

Natalie Massenet (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Nel primo semestre 2021 aumenta l’uso di Internet. Comscore: Cresce l’audience media mensile per Health (+9%) , Government (+18%) e Sport (+14%)

Nel primo semestre 2021 aumenta l’uso di Internet. Comscore: Cresce l’audience media mensile per Health (+9%) , Government (+18%) e Sport (+14%)

Boom degli investimenti pubblicitari digital anche a giugno, +37,2%. Fcp Assointernet: Primo semestre dell’anno “brillante” a +29,3%

Boom degli investimenti pubblicitari digital anche a giugno, +37,2%. Fcp Assointernet: Primo semestre dell’anno “brillante” a +29,3%

È morto Roberto Calasso, editore di Adelphi. Franceschini: Scompare pilastro dell’editoria italiana. Levi (Aie): Ha segnato la nostra cultura

È morto Roberto Calasso, editore di Adelphi. Franceschini: Scompare pilastro dell’editoria italiana. Levi (Aie): Ha segnato la nostra cultura