Il presidente Recchi: Telecom Italia vuole cavalcare l’onda delle innovazioni nel campo delle tlc. Vivendi? E’ un azionista solido che ci aiuterà in questa fase

“Il settore delle tlc sta vivendo una grande trasformazione che noi intendiamo cavalcare. E la presenza di Vivendi nell’azionariato è da inquadrare anche in questo contesto”. Così Giuseppe Recchi, presidente di Telecom Italia al Sole 24 Ore.

Vincent Bolloré (foto Olycom)

Recchi ha poi aggiunto: “In Vivendi vediamo due aspetti importanti che giudichiamo positivamente: e’ un azionista forte, di lungo periodo, che crede nel Paese; ma e’ anche un azionista importante alla luce delle ultime operazioni messe in atto da Telecom Italia che vanno verso una convergenza tra media e tlc”.

Quanto al dialogo avviato con in nuovi azionisti di Telecom Italia: “Ci sono stati contatti informali, e’ vero. Ma siamo solo alle fasi iniziali di conoscenza reciproca”, ha precisato Recchi.

Sul possibile ingresso dei rappresentanti di Vivendi nel cda e quanto a un eventuale rinnovo anticipato del board ha poi dichiarato: “mi sembrano previsioni premature. E comunque -ha sottolineato Recchi- e’ una decisione che passa dall’assemblea”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti