Presentata a Londra la nuova edizione degli standard di misurazione della comunicazione. Nascono i Principi di Barcellona 2.0

E’ stata presentata a Londra la nuova versione del primo sistema internazionale di misurazione delle performance nell’ambito della comunicazione. Si tratta di un importante aggiornamento che riflette i grandi cambiamenti che hanno avuto luogo nel panorama dei media negli ultimi anni.

I Principi di Barcellona 2.0 sono stati presentati a Londra dall’ “International Association for Measurement and Evaluation of Communication” (AMEC) e in streaming a tutti i professionisti di PR di ogni parte del mondo. Questi nuovi standard di misurazione sono stati sviluppati da AMEC in collaborazione con i partner originariamente coinvolti nella stesura dei Principi di Barcellona del 2010 – ICCO, l’istituto per le Relazioni Pubbliche, PRCA, PRSA e The Global Alliance.

I punti chiave dei Principi di Barcellona aggiornati sono:

– Ampliare il raggio di azione per andare oltre la misurazione PR, cambiando il linguaggio per chiarire che i Principi di Barcellona sono rilevanti e applicabili a organizzazioni, governi, aziende e brand di tutto il mondo

– Rafforzare l’importanza dell’integrazione, riconoscendo la rilevanza della comunicazione integrata e, quindi, di una “misurazione integrata” in modo trasversale tra geografie, metodi (quantitativo e qualitativo) e canali (inclusi i “Paid, Earned, Owned e Shared media”)

– Distinguere tra misurazione e valutazione, separando il ruolo della misurazione dal ruolo della valutazione come processo concreto di uso dei dati per giudicare sul valore e sull’efficacia

– Includere un nuovo focus qualitativo, riconoscendo il ruolo importante che le informazioni qualitative svolgono nella misurazione e nella valutazione, aggiungendo informazioni utili ai professionisti per capire “il perché” dietro ai risultati quantitativi

– Ricordare ai professionisti la necessità di rendere misurazione e valutazione trasparenti, coerenti e valide, in grado di dare più suggerimenti sugli approcci e sulle metodologie adottate.

David Rockland, Ketchum partner e immediate past phairman di Amec, già alla guida del dibattito che nel 2010 in Spagna ha dato origine ai Principi di Barcellona, ha presieduto i lavori internazionali durante l’estate per mettere a punto gli aggiornamenti del quadro normativo. Amec ha incluso anche: clienti corporate (tra cui Cleveland Clinic e Philips), Paul Njoku, Evaluation Lead, Government Communication Service, il Governo Britannico; e alla guida degli accademici impegnati nella revisione dei testi, il Professor Jim Macnamara dell’ “University of Technology” di Sydney.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Presentato oggi alle 18 in streaming l’istant book ‘L’altro virus – Comunicazione e disinformazione al tempo del Covid-19’

Presentato oggi alle 18 in streaming l’istant book ‘L’altro virus – Comunicazione e disinformazione al tempo del Covid-19’

Sole 24 Ore lancia due podcast per raccontare l’impatto del Coronavirus su economia e affetti

Sole 24 Ore lancia due podcast per raccontare l’impatto del Coronavirus su economia e affetti

Citynews vara sei brand channel dedicato al mondo pets con Arcaplanet

Citynews vara sei brand channel dedicato al mondo pets con Arcaplanet