Pennelli e tele. Ecco il ritorno della ex teleimbonitrice Vanna Marchi

In attesa di chiudere definitivamente a ottobre i suoi conti con la giustizia italiana e di vedere estinta la sua condanna a 9 anni e 6 mesi per associazione a delinquere finalizzata alla truffa, torna Vanna Marchi in una veste insolita. Ieri, 6 settembre, infatti c’era anche la ex teleimbonitrice, in semilibertà dal 2011, tra gli artisti che hanno esposto le loro opere a Milano sulle rive del Naviglio Grande. Una serie di 340 acquerelli realizzati dalla Marchi durante la sua detenzione, un periodo che la donna ha definito “triste e privo di colori”e che ha apostrofato come “un inferno” in cui “non si impara niente”. Prezzo delle opere? Si va dai 200 fino ai 2000 euro.

Vanna Marchi, nel bar del compagno della figlia dove ha lavorato (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Covid, appello di Serie A e Figc al governo: sistema rischia collasso, aiuti per compensare danni. Dal Pino: calcio è industria

Covid, appello di Serie A e Figc al governo: sistema rischia collasso, aiuti per compensare danni. Dal Pino: calcio è industria

Appello di Franceschini alle tv per dare spazio a cultura: aiuto al settore anche sperimentando nuove produzioni

Appello di Franceschini alle tv per dare spazio a cultura: aiuto al settore anche sperimentando nuove produzioni

Gli editori alle Regioni: consentire vendita di libri nel weekend in supermercati e grandi strutture

Gli editori alle Regioni: consentire vendita di libri nel weekend in supermercati e grandi strutture