Il governatore Bundesbank, Jens Weidmann, ospite dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori il prossimo 25 settembre a Firenze

Dopo l’ex governatore della Bce Jean Claude Trichet, che nel 2014 ha tenuto a battesimo l’esordio di ‘Young Factor’, il progetto dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori per l’alfabetizzazione economico-finanziaria dei più giovani, quest’anno sarà il numero uno della Deutsche Bundesbank a partecipare, con il presidente dell’Osservatorio Andrea Ceccherini, ad un incontro con gli studenti italiani, “dedicato ad aprire loro gli occhi sull’importanza di acquisire una solida cultura economico-finanziaria, per essere cittadini più liberi e più padroni di se stessi”.

Jens Weidmann (foto Olycom)

L’incontro, come si legge in una nota, si terrà il 25 settembre a Firenze, e darà il via alla seconda edizione di ‘Young Factor’, l’iniziativa che ha già conquistato oltre 330.000 studenti nelle scuole superiori di tutto il Paese, e che punta, in questo nuovo anno scolastico, a raggiungere il traguardo del mezzo milione di giovani. “‘Young Factor’, sostenuto da Intesa San Paolo, Monte dei Paschi di Siena e Unicredit, – continua la nota – è attualmente il progetto di alfabetizzazione economico-finanziaria leader nel Paese per numero di studenti coinvolti nelle scuole secondarie superiori, e affianca l’altra grande iniziativa dell’Organizzazione: Il Quotidiano in Classe, che nell’edizione scorsa superò i 2 milioni di studenti partecipanti al progetto”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La rivista ‘San Francesco’ compie 100 anni e festeggia con una serie di eventi dedicati alla comunicazione e alla figura del Santo

La rivista ‘San Francesco’ compie 100 anni e festeggia con una serie di eventi dedicati alla comunicazione e alla figura del Santo

Gradimento quasi all’unanimità per Fiorenza Sarzanini, neo vice direttore al Corriere della Sera

Gradimento quasi all’unanimità per Fiorenza Sarzanini, neo vice direttore al Corriere della Sera

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch