Dopo 6 anni torna in utile il bilancio della Juventus

Nell’anno del quarto scudetto consecutivo e della finale di Champions League, persa a Berlino contro il Barcellona di Messi e Neymar, altro successo per la Juve che vede i suoi conti tornare in attivo dopo sei anni, con un fatturato da 348,2 milioni e utili a 2,3 milioni. Questi i numeri approvati dal Cda del club bianconero, riunitosi oggi a Torino sotto la presidenza di Andrea Agnelli. Come si legge sull’agenzia Ansa, che riporta la nota del club, il bilancio per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2015 conferma il trend di “netto miglioramento” dell’andamento economico. Rispetto alla perdita di 6,7 milioni dell’esercizio precedente, la variazione positiva è di 9 milioni.

Andrea Agnelli (foto Olycom)

Il miglioramento dei risultati economici è ancora più evidente a livello del risultato operativo, che passa da un utile di 8,8 milioni ai 19,3. Sale a 44,6 milioni il patrimonio netto, in aumento rispetto al saldo di 42,6 milioni del 30 giugno 2014. Obiettivo della società, per l’esercizio 2015/16, è quello di “consolidare il sostanziale equilibrio della gestione economica raggiunto nel precedente esercizio”, il cui risultato ad oggi è però previsto “in perdita” per le “significative” risorse destinate dal club ad un “adeguato ricambio tecnico e generazionale della rosa della prima squadra”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

25 novembre contro la violenza sulle donne – Come il mondo della comunicazione (e della politica) dice Basta!

25 novembre contro la violenza sulle donne – Come il mondo della comunicazione (e della politica) dice Basta!

Twitter: nel 2021 Twitter nuovo sistema per verificare gli account con la spunta blu

Twitter: nel 2021 Twitter nuovo sistema per verificare gli account con la spunta blu

TOP100 Audiweb Week 9-15 novembre. Cresce l’audience delle news: Corriere sempre primo, salgono sul podio Fanpage e Messaggero

TOP100 Audiweb Week 9-15 novembre. Cresce l’audience delle news: Corriere sempre primo, salgono sul podio Fanpage e Messaggero