Marina Berlusconi e Ornella Barra tra le donne più potenti d’Europa secondo ‘Fortune’

(Reuters) – Sono due le italiane presenti nella classifica di Fortune 2015 sulle 25 donne più potenti dell’area Emea, Ornella Barra al quinto posto e Marina Berlusconi al ventiduesimo.

Marina Berlusconi (foto Olycom)

Marina Berlusconi (foto Olycom)

Per la macroregione Europa-Medio Oriente-Africa l’elenco è guidato dalla spagnola Ana Botin, presidente di Banco Santader .

Ornella Barra è executive vice president di Walgreens Boots Alliance e consigliere di Generali e sale di tre posizioni rispetto alla precedente edizione anche alla luce della fusione tra le due società farmaceutiche Alliance Boots e Walgreens.

La primogenita di Silvio Berlusconi, presidente di Fininvest e di Mondadori oltre che consigliere Mediaset, torna invece nella classifica di Fortune dopo esserci rimasta ininterrottamente dal 2001 al 2013.

La classifica Fortune riservata alle manager statunitensi è invece guidata da Mary Barra, Ceo di General Motors.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch