Federico Motta nominato presidente dell’Aie per il prossimo biennio. Subentra a Marco Polillo

Passaggio di testimone nell’Aie, l’Associazione Italiana Editori, il 15 settembre, ha scelto Federico Motta come nuovo presidente per il prossimo biennio, al posto di Marco Polillo. Milanese, 60 anni, tre generazioni di editori, Motta, come ricorda il comunicato stampa, è già stato presidente dell’associazione dal 1997 al 2009, rivestendo inoltre l’incarico di presidente della Federazione degli Editori Europei, dal 2008 al 2010, e di presidente di Confindustria Cultura Italia dal 2007 al 2009.
“A chi chiede se la mia presidenza sarà di continuità o di cambiamento, rispondo che continueremo a cambiare, come abbiamo sempre fatto – ha dichiarato il neopresidente. “Lavoreremo con una consapevolezza chiara del ruolo dell’editore nella società, che è un ruolo economico ma ancor prima culturale e sociale. E fondato su un pilastro giuridico imprescindibile, che è il diritto d’autore.”

Federico Motta (foto Olycom)

L’assemblea ha eletto inoltre i presidenti dei gruppi (che ricoprono anche la carica di vicepresidenti dell’Aie) in cui è strutturata l’Associazione: Alessandro Monti (Feltrinelli) presidente del gruppo Editoria di varia, Andrea Angiolini (Il Mulino) presidente del gruppo Accademico professionale, Giorgio Palumbo (Palumbo Editore) presidente del gruppo Educativo e Antonio Monaco(Edizioni Sonda) presidente del gruppo Piccoli editori.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, da Mibact  40 milioni per la filiera del libro. Firmati i decreti attuativi del Dl Rilancio

Editoria, da Mibact 40 milioni per la filiera del libro. Firmati i decreti attuativi del Dl Rilancio

Radio, con la Fase 2 torna a farsi sentire l’ascolto in auto (+20%). Ter: nuove abitudini con la “nuova normalità”

Radio, con la Fase 2 torna a farsi sentire l’ascolto in auto (+20%). Ter: nuove abitudini con la “nuova normalità”

Arriva il Fondo Salva Calcio della Figc: 21,7 milioni di euro. Gravina: volano per la ripresa del sistema calcio

Arriva il Fondo Salva Calcio della Figc: 21,7 milioni di euro. Gravina: volano per la ripresa del sistema calcio