Tim mette in campo 400 volontari per andare nelle scuole a insegnare informatica e promuovere il digitale

Quattrocento lavoratori volontari che, sfruttando le loro competenze e professionalità nell’informatica, garantiranno il supporto didattico a docenti e ragazzi di oltre mille classi in tutto il territorio nazionale. Anche quest’anno Tim partecipa attivamente a ‘Programma il futuro’, il progetto del Miur e del Cini (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica) che favorisce la nuova alfabetizzazione attraverso l’introduzione dei concetti base dell’informatica e del pensiero computazionale nella scuola, al fine di aumentare le opportunità di accesso alle professioni innovative del domani. Il 15 settembre al convegno di apertura è intervenuta Laura Boldrini, presidente della Camera dei deputati. Lo riporta un comunicato.

Giuseppe Recchi (foto Olycom)

Giuseppe Recchi, presidente di Telecom (foto Olycom)

Quest’anno il programma didattico, arricchito di nuovi contenuti, amplia il numero di lezioni e di classi. L’accesso non è più limitato alle sole scuole primarie. In particolare, a tre istituti che maggiormente si distingueranno per la partecipazione attiva all’iniziativa, Tim metterà a disposizione tre piattaforme ‘Scuolabook Network’, la soluzione pensata per una didattica partecipativa e collaborativa accessibile da diversi dispositivi (pc, tablet, lim) per creare e condividere appunti sui libri di testo digitali, lezioni ed esercizi.

La partecipazione di Tim a ‘Programma il Futuro’ rientra nel più ampio progetto EducaTI, attraverso il quale l’azienda vuole favorire l’abilitazione al digitale del sistema scolastico italiano, sperimentando e promuovendo nuovi modelli di apprendimento e insegnamento. Tra le iniziative previste da EducaTI: Youteach, un contest creativo dedicato agli studenti della scuola secondaria che prevede la realizzazione di video in cui gli studenti ‘insegnano’ ai propri docenti l’uso dei social network. EducaTI rientra nelle attività di Corporate Shared Value di Tim ‘#ilfuturoèditutti’, un programma di interventi basati sulla creazione di valore condiviso con le comunità in cui l’azienda opera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Edizioni DM lancia PLMagazine,  la prima testata in Italia dedicata alla private label

Edizioni DM lancia PLMagazine, la prima testata in Italia dedicata alla private label

Capitale Italiana della Cultura 2024, al via il concorso per la realizzazione del logo di candidatura di Saluzzo e Terre del Monviso

Capitale Italiana della Cultura 2024, al via il concorso per la realizzazione del logo di candidatura di Saluzzo e Terre del Monviso

La Collezione Peggy Guggenheim e Radio Italia di nuovo insieme per la diffusione di arte e cultura

La Collezione Peggy Guggenheim e Radio Italia di nuovo insieme per la diffusione di arte e cultura