Facebook vuole aiutare i giornalisti: lancia Signal, strumento per ricercare notizie sui social

Il giornalismo – e non solo – è social. E lo è sempre di più: Facebook lancia Signal, uno strumento per aiutare i giornalisti a cercare informazioni su Instagram e Facebook durante eventi e breaking news. La notizia, apparsa sul blog di Facebook, è stata poi riportata in italiano da Data Media Hub.

Una delle funzioni di ‘ricerca’ di Signal

Con questo nuovo strumento social, Facebook punta a diventare componente essenziale del pro­cesso di rac­colta e sele­zione delle noti­zie, con l’accesso a trend, foto, video e post. Il ser­vi­zio sarà dispo­ni­bile solo da desk­top, non da mobile, per chi ne farà richiesta. Con questo strumento i giornalisti potranno monitorare argomenti e trend delle conversazioni. Potranno inoltre seguire i personaggi pubblici maggiornente citati su Facebook, incluse le consversazioni in tempo reale riguardanti politici, autori, attori, musicisti, squadre sportive e giocatori. Utilizzando il tag di localizzazione, i giornalisti Instagram saranno in grado di  effettuare ricerche tematiche legate ad hashtag specifici usando una mappa interattiva. Altra funzione svolta da Signal è quella di salvare in una specie di archivio-promemoria i post, le foto, i video che interessano, per poterli poi riutilizzare in seguito, integrandoli in un altro post o in altri contenuti. Il segnale è disponibile senza alcun costo per i giornalisti e sfruttato dalle Media Solutions API.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Samsung lancia la sua carta di debito ‘Money by SoFi’

Samsung lancia la sua carta di debito ‘Money by SoFi’

Twitter, Dorsey sui post ‘contrassegnati’: continueremo a segnalare errori sul voto. Ma Trump prepara la stretta sui social

Twitter, Dorsey sui post ‘contrassegnati’: continueremo a segnalare errori sul voto. Ma Trump prepara la stretta sui social

Come la pandemia ha cambiato la moda: sul sito di Style un’inchiesta a puntate, oggi sulla comunicazione

Come la pandemia ha cambiato la moda: sul sito di Style un’inchiesta a puntate, oggi sulla comunicazione