Axel Springer esce dal mercato russo. Si allunga la lista di media ed editori che lasciano il paese per la legge che limita la presenza di stranieri nei media locali

Si allunga la lista di media ed editori stranieri che stanno progressivamente lasciando la Russia in vista dell’entrata in vigore, dall’inizio del 2016, della legge che fissa al 20% le quote  di partecipazione di società straniere nei media russi. L’ultimo tra questi è Axel Springer. Secondo quanto riporta il Financial Times, l’editore tedesco, che tra le altre attività media pubblica la versione russa di Forbes e OK!, ha infatti venduto tutte le sue quote all’editorie locale Aleksandr Fedotov.

Mathias Döpfner, ceo del Gruppo editoriale Axel Springer (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Twitter ‘etichetta’ Trump e rimanda a informazioni verificate. La minaccia del presidente Usa: regole o chiudiamo i social

Twitter ‘etichetta’ Trump e rimanda a informazioni verificate. La minaccia del presidente Usa: regole o chiudiamo i social

Traffico ancora elevato per i siti di informazione, ma in calo rispetto a un mese fa. Classifica della prima settimana di maggio secondo Audiweb Week

Traffico ancora elevato per i siti di informazione, ma in calo rispetto a un mese fa. Classifica della prima settimana di maggio secondo Audiweb Week

Carlo Verdelli torna al Corriere della Sera come editorialista

Carlo Verdelli torna al Corriere della Sera come editorialista