La nuova edizione di ‘Striscia la notizia’ sfiora il 20% di share. Scheri: da 28 anni il tg satirico, unico nel suo genere, continua a mietere successi

Giancarlo Scheri, direttore Canale 5, celebra il successo delle prime puntate di questo autunno di ‘Striscia la notizia’. “La 28° stagione di ‘Striscia la notizia’ – ha dichiarato – si è aperta con un risultato straordinario: 19.76% di share (22.61% sui 15/64 anni) con 5.256.000 telespettatori e picchi di 6.222.000 spettatori”. Il comunicato che riporta le sue parole poi continua: “Sul target pregiato dei 15/64 anni, il tg satirico ha superato la concorrenza di oltre 8 punti. Se da ventotto anni ‘Striscia la notizia’ continua a mietere successi e a fare opinione il merito è tutto del talento di Antonio Ricci e della sua squadra. Striscia è unica nel panorama della televisione italiana. Fa satira, denuncia sociale, fa riflettere e divertire. Alla conduzione ieri due magnifiche professioniste della tv, Maria De Filippi e Michelle Hunziker, bravissime, affiatatissime e pungenti. Grazie e complimenti a tutti per questo ennesimo grande successo”.

Giancarlo Scheri (foto Olycom)

Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5 (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch