Berlusconi: “Ho deciso, rivado in tv e battiamo la sinistra”. Torna Silvio di lotta e barzelletta: “La sapete quella sul Bunga Bunga…”

(Tempo)  Silvio Berlusconi torna ufficialmente in campo. Se mai ne sia uscito davvero. Il Cav lo aveva annunciato ad Atreju e lo ribadisce a Calvagese (Brescia) davanti ai giovani partecipanti alla scuola di formazione politica di Forza Italia. A costringere il leader di FI a un nuovo gesto di generosità «perché la situazione è precipitata».

Silvio Berlusconi (foto Olycom)

«Volevo tornare quando fossi stato sicuro dello splendore della mia piena e totale innocenza, ma i tempi sono precipitati. Oggi la situazione mi impone di tornare prima in mezzo a voi», spiega Berlusconi, che esorta i giovani di FI: «Torniamo a essere quello per cui siamo scesi in campo, il popolo degli italiani che amano la libertà, la democrazia e tutti gli italiani. Forza Italia, forza la democrazia e la libertà». Il Cav si mostra ottimista su come andranno le prossime sfide elettorali. «Anche se ci fossero le elezioni domani – dice – con un Berlusconi in campo e che va anche in tv, sono sicuro che supereremmo la sinistra. Siamo un partito oggi che è arrivato al 12% per diversi motivi, ma il primo è che non c’è stato il suo leader in campo».
Ora però le cose cambieranno. Berlusconi invita i militanti di FI a organizzare una «formidabile catena di Sant’Antonio», a prendere nota di «parenti, amici, conoscenti che non sono andati a votare, a studiare gli argomenti che si devono portare alla loro attenzione. Abbiamo due anni di tempo, perché quelli che sono seduti in Parlamento non vanno a casa prima di due anni». L’ex premier sottolinea che «bisogna convincere una parte importante di questi cittadini a tornare a votarci. Se ci votasse il 50% sarebbero 13 milioni. Con quelli che già ci votano saremmo di gran lunga maggioranza nel Paese. Ci voterà il 20%, 5 milioni e 250 mila? Comunque l’Italia tornerebbe a avere un governo democratico, della crescita e della libertà».
Il leader di FI è categorico: «Guai a dividerci al nostro interno. Io da oggi sono anche visivamente insieme a voi. Non mi sono mai allontanato da voi». Che il Cav sia tutt’altro che tramontanto lo dimostra il fatto che la Leone Film Group Spa ha acquistato i diritti mondiali per un documentario e una serie tv ispirata dal libro di Alan Friedman sulla vita di Berlusconi.
Quanto alle amministrative, Silvio assicura che a giorni vedrà Salvini e «tra una settimana» il centrodestra avrà il candidato sindaco di Milano, dove «vinciamo di sicuro noi». E sul segretario della Lega dice: «Mi ha corretto dicendo che lui parla alla testa e al cuore della gente. È vero. Ma prima parla alla pancia. Chapeau a Salvini che ha portato la lega dal 3 al 15%. Noi con Lega e FdI superiamo nettamente il Pd che è da solo».

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Alessandro Gilioli in pole position per la direzione di Radio Popolare

Alessandro Gilioli in pole position per la direzione di Radio Popolare

Anso, Fisc e Fnsi firmano accordo nazionale per testate locali online e periodici cattolici. Giovannelli: giornata storica

Anso, Fisc e Fnsi firmano accordo nazionale per testate locali online e periodici cattolici. Giovannelli: giornata storica

Audiweb 3.0, avanti adagio verso la nuova rilevazione e la possibile fusione con Audipress

Audiweb 3.0, avanti adagio verso la nuova rilevazione e la possibile fusione con Audipress