Dodici modi per usare il selfie-stick nella vita di tutti i giorni

C’è chi lo ama e non riesce più a separarsene. C’è chi lo odia e vorrebbe accendere un falò in ogni piazza d’Italia e del mondo per bruciarli tutti. Il selfie-stick crea dibattito: è un tormentone e un tormento. Difficile riuscire a fare il turista schivando tutti gli smartphone attaccati al lungo bastone saldamente afferrati da padroni sorridenti e in posa. Buzzfeed ha pensato di riappacificare gli animi con un video, mostrando i dodici modi alternativi per sfruttare questo strano e potente strumento. Il migliore? Con il selfie-stick si può girare un film con scene panoramiche dall’alto, dal basso e tra i grattacieli fatti di cartone (magari mentre un dinosauro distrugge la città).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

“Mi racconti le tue notti magiche”: la gaffe di Donatella Scarnati con Niccolò Barella. “Non ero ancora nato”. Poi le scuse della giornalista su Twitter “Mi racconti le tue notti magiche”: la gaffe di Donatella Scarnati con Niccolò Barella. “Non ero ancora nato”. Poi le scuse della giornalista su Twitter

“Mi racconti le tue notti magiche”: la gaffe di Donatella Scarnati con Niccolò Barella. “Non ero ancora nato”. Poi le scuse della giornalista su Twitter

I nuovi spot TIM con i campioni del calcio I nuovi spot TIM con i campioni del calcio

I nuovi spot TIM con i campioni del calcio

Tod’s for Colosseum, il video. Riportata al suo antico splendore l’area degli ipogei, un monumento nel monumento Tod’s for Colosseum, il video. Riportata al suo antico splendore l’area degli ipogei, un monumento nel monumento

Tod’s for Colosseum, il video. Riportata al suo antico splendore l’area degli ipogei, un monumento nel monumento