Il pulsante di Netflix che silenzia il telefono, abbassa le luci, ordina la cena e accende la tv. Il problema? Bisogna costruirselo da sé

Si chiama Netflix Switch e, in una sola mossa – che consiste nel premere un pulsante – silenzia il telefono, abbassa le luci, ordina la cena e accende Netflix. E’ l’ultima trovata dei programmatori della tv online più in voga del momento, presentata al Nyc Maker Faire, il 26-27 settembre. C’è un unico, piccolo dettaglio che potrebbe diventare un gigantesco problema: il pulsante bisogna costruirselo da sé, seguendo le istruzioni sul sito di Netflix. “Controlla di essere a tuo agio con in mano una saldatrice e di avere una solida conoscenza dell’elettronica e della programmazione prima di imbarcarti nel viaggio verso la visione one-switch” si legge sul sito. Mano ai telefoni, dunque – prima di silenziarli – per chiamare l’amico ingegnere e farsi aiutare a montare il Netflix Switch, prima che la tv online arrivi in Italia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

1° maggio. Fedez attacca la Lega: “Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce. Di Mare: Dichiarazioni di Fedez gravi e infondate 1° maggio. Fedez attacca la Lega: “Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce. Di Mare: Dichiarazioni di Fedez gravi e infondate

1° maggio. Fedez attacca la Lega: “Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce. Di Mare: Dichiarazioni di Fedez gravi e infondate

La telefonata di Fedez con funzionari e organizzatori del Concerto 1 Maggio La telefonata di Fedez con funzionari e organizzatori del Concerto 1 Maggio

La telefonata di Fedez con funzionari e organizzatori del Concerto 1 Maggio

Draghi: nel Pnrr il destino dell’Italia. 50 miliardi per digitale, innovazione e cultura; complessivamente disporremo di 248 miliardi Draghi: nel Pnrr il destino dell’Italia. 50 miliardi per digitale, innovazione e cultura; complessivamente disporremo di 248 miliardi

Draghi: nel Pnrr il destino dell’Italia. 50 miliardi per digitale, innovazione e cultura; complessivamente disporremo di 248 miliardi