Ok della Consob per la quotazione in Borsa del 40% di Poste Italiane

La Consob ha approvato il prospetto informativo relativo alla quotazione del 40% di Poste Italiane. È quanto si apprende da fonti vicine al dossier. Lo riporta Dow Jones. 

Francesco Caio, ad Poste Italiane (foto Olycom)

L’imminente vendita del 40% di Poste Italiane non comporterà variazioni di rating da parte di Fitch. Lo scrive l’agenzia di rating in una nota, nella quale spiega come l’operazione non altererà l’importanza del gruppo rispetto al Governo.

In base ai criteri di giudizio degli enti del settore pubblico dell’agenzia di rating, l’esecutivo italiano rimane lo sponsor del gruppo postale, e gli analisti ritengono che molto probabilmente sarebbe pronto a dare sostegno in caso di necessità. Fitch ritiene che l’importanza strategica del gruppo e la sua integrazione con il Governo, nonché l’elevato livello di controllo e supervisione da parte di quest’ultimo rimarranno anche dopo la cessione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Gli italiani amano sempre più gli audiolibri: sono 10 milioni gli ascoltatori nel nostro Paese (+11% sul 2020), perlopiù millennials

Gli italiani amano sempre più gli audiolibri: sono 10 milioni gli ascoltatori nel nostro Paese (+11% sul 2020), perlopiù millennials

Sergio, direttore Radio Rai: il futuro è ibridazione tra mezzi, la radio è una piattaforma dove la differenza la fa il contenuto. E su Ter…

Sergio, direttore Radio Rai: il futuro è ibridazione tra mezzi, la radio è una piattaforma dove la differenza la fa il contenuto. E su Ter…

Il mercato digitale 2020 in Italia quasi flat (-0,6%), nel 2021 Anitec-Assinform prevede una crescita del 3,5%

Il mercato digitale 2020 in Italia quasi flat (-0,6%), nel 2021 Anitec-Assinform prevede una crescita del 3,5%