Twitter licenzia 336 dipendenti, l’8% del numero totale di impiegati. Il ceo Jack Dorsey: “Decisione difficile ma necessaria”

Twitter annuncia – una settimana dopo la nomina del ceo Jack Dorsey – il licenziamento di 336 dipendenti, circa l’8% della forza lavoro globale, che ammonta a più di 4.000 persone. L’annuncio spinge i titoli in borsa, dove arrivano a guadagnare oltre il 5%. Lo riporta Bloomberg.

Jack Dorsey, ceo di Twitter (foto da inc.com)

“Abbiamo assunto decisioni difficili ma necessarie,” afferma Dorsey. “Il consiglio di amministrazione ha approvato un piano di ristrutturazione e riduzione della forza lavoro”. E Twitter in una nota commenta: “La ristrutturazione rientra nell’ambito di un piano per organizzare la società intorno alle sue priorità,” sottolineando che il taglio si tradurrà in spese in contanti per 10-20 milioni di dollari. Le spese totali di ristrutturazione sono stimate in 5-15 milioni di dollari.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 15 e TREND della diffusione dei quotidiani (carta e digitale) a giugno. Calo generale, tiene il Sole, bene Il Giornale, boom del Fatto

TOP 15 e TREND della diffusione dei quotidiani (carta e digitale) a giugno. Calo generale, tiene il Sole, bene Il Giornale, boom del Fatto

Rete Unica, Enel e Oper Fiber contro Tim. Starace e Bassanini escono allo scoperto sulla proposta di Gubitosi appoggiata dal governo

Rete Unica, Enel e Oper Fiber contro Tim. Starace e Bassanini escono allo scoperto sulla proposta di Gubitosi appoggiata dal governo

‘Sos per il live’, l’appello di centinaia di artisti per la ripartenza degli spettacoli dal vivo

‘Sos per il live’, l’appello di centinaia di artisti per la ripartenza degli spettacoli dal vivo