Facebook testa una sezione dedicata ai video

Facebook annuncia la nascita di una nuova sezione dedicata ai video, dove confluiranno i filmati salvati dall’utente insieme a quelli di amici, celebrità seguite e alle clip consigliate dallo stesso social. Già ad aprile la creatura di Zuckerberg aveva annunciato di aver raggiunto i 4 miliardi di visualizzazioni di video al giorno e con la nascita di questo spazio specifico punta a far crescere ancora il numero di filmati guardati, insieme, ovviamente, alle entrate pubblicitarie ad essi collegate. “Stiamo testando un luogo dedicato per quando gli utenti vogliono esclusivamente guardare video. La nuova sezione aiuterà le persone a scoprire e a condividere i filmati di proprio interesse”, spiega Will Cathcart, vicepresidente del Product management di Facebook, sul sito della compagnia. A differenza della fruizione occasionale e casuale di video che ora interessa il social, gli utenti, spiega Ansa, potranno anche avere un ruolo attivo nel decidere di dedicare tempo a guardare i filmati, magari la sera dal divano di casa. Stesso presupposto è alla base della sezione dedicata allo shopping di cui in settimana Facebook ha annunciato il test, e che unisce in un unico posto gli annunci finora pubblicati in varie parti del sito.

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Covid, appello di Serie A e Figc al governo: sistema rischia collasso, aiuti per compensare danni. Dal Pino: calcio è industria

Covid, appello di Serie A e Figc al governo: sistema rischia collasso, aiuti per compensare danni. Dal Pino: calcio è industria

Appello di Franceschini alle tv per dare spazio a cultura: aiuto al settore anche sperimentando nuove produzioni

Appello di Franceschini alle tv per dare spazio a cultura: aiuto al settore anche sperimentando nuove produzioni

Gli editori alle Regioni: consentire vendita di libri nel weekend in supermercati e grandi strutture

Gli editori alle Regioni: consentire vendita di libri nel weekend in supermercati e grandi strutture