Corsi di formazione per giornalisti: accordo tra il Corecom e l’Ordine del Lazio

(Ascanews) Sono stati presentati oggi, nella sede del comitato regionale delle comunicazioni del Lazio, i corsi di formazione ed aggiornamento gratuiti per giornalisti e operatori dell’informazione. Durante la presentazione è stato illustrato anche il protocollo d’intesa tra CoreCom. Lazio ed Ordine dei giornalisti del Lazio con il quale, oltre  a porre le basi per una collaborazione in attività, ricerca e formazione, si riconoscono che ai corsi i crediti per la formazione obbligatoria prevista dall’Ordine dei Giornalisti. I corsi di formazione ed aggiornamento gratuiti, che partiranno a novembre mettono a disposizione per i colleghi tra giornalisti e cineoperatori del Lazio disoccupati e in cassa integrazione 270 posti. Si tratta  in totale di nove corsi di formazione che, raccogliendo la sfida e le potenzialità dell’economia digitale, approfondiranno i nuovi modi di fare informazione digitale, e le nuove tecniche e professionalità del giornalismo e della comunicazione.

Paola Spadari, presidente dell’Odg Lazio (foto da odg.roma.it)

“Le persone sono la principale forza in grado di muovere un’economia e garantire lo sviluppo – ha detto il presidente del Corecom Lazio, Michele Petrucci – in una società ed un settore, in cui le tecnologie hanno profondamente cambiato le dinamiche socioeconomiche, è fondamentale adeguare le capacità e le competenze dei lavoratori per metterli in grado di essere motore dello sviluppo”.

“Questa – ha rilevato la presidente dell’Ordine del Lazio Paola Spadari – è la formazione che vogliamo: utile ai colleghi in difficoltà al servizio della loro riqualificazione professionale, un aiuto a rientrare nel mercato del lavoro. Anche la nostra professione ha infatti pagato un prezzo alto alla crisi: in cinque anni è stato perduto il 17% dell’occupazione nel settore. Questa iniziativa, la prima del genere nel Lazio, ci auguriamo possa costituire un primo passo da estendere anche ad altre regioni”.

“I corsi – ha spiegato Alessandro Sterpa Commissario straordinario dell’Istituto Jemolo – forniscono conoscenze teoriche e strumenti pratici per utilizzare i nuovi media digitali e sfruttare le nuove strategie multicanali e multimediali. Tra gli ospiti Fabrizio Berrini di Aeranti Corallo e Rosario Alfredo Donato di Confindustria Radio televisioni e i rappresentanti dei lavoratori Dino Oggiano di Slc-Cgil Roma e Lazio e Fabio Massimo Mignozzi della Segreteria regionale Fistel Cisl Reti. (Ascanews, 16-10-2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 15 e TREND della diffusione dei quotidiani (carta e digitale) a giugno. Calo generale, tiene il Sole, bene Il Giornale, boom del Fatto

TOP 15 e TREND della diffusione dei quotidiani (carta e digitale) a giugno. Calo generale, tiene il Sole, bene Il Giornale, boom del Fatto

Rete Unica, Enel e Oper Fiber contro Tim. Starace e Bassanini escono allo scoperto sulla proposta di Gubitosi appoggiata dal governo

Rete Unica, Enel e Oper Fiber contro Tim. Starace e Bassanini escono allo scoperto sulla proposta di Gubitosi appoggiata dal governo

‘Sos per il live’, l’appello di centinaia di artisti per la ripartenza degli spettacoli dal vivo

‘Sos per il live’, l’appello di centinaia di artisti per la ripartenza degli spettacoli dal vivo