La trasformazione digitale del Washington Post sotto la guida di Jeff Bezos

I 25 milioni di utenti unici del 2013 sono diventati 59 milioni quest’anno. Il 70% arriva da mobile. Il 35% sono millennials. La trasformazione digitale del Washington Post è una di quelle più riuscite. Soprattutto da quando Jeff Bezos, fondatore e ceo di Amazon, ha comprato il giornale nel 2013. Da allora, oltre all’aumento dei lettori sul web, è cresciuto anche il numero dei dipendenti: più di cento nuovi assunti, di cui 25 ingegneri per lavorare su storie interattive. E poi – ricorda il video realizzato da Digiday – non si può dimenticare la recente decisione di pubblicare il 100% degli articoli prodotti, ovvero più di 1.200 al giorno, anche su Facebook, grazie agli Instant Articles.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

Trump-Biden. Il reportage di Mario Sechi dagli Usa. Terza puntata Trump-Biden. Il reportage di Mario Sechi dagli Usa. Terza puntata

Trump-Biden. Il reportage di Mario Sechi dagli Usa. Terza puntata

Videointerviste esclusive dal Mia 2020: Leone, Maccanico,  Andreatta, Liuzzi, Giammaria, Fernandez Alonso, Morganti , Nardini, Minoli Videointerviste esclusive dal Mia 2020: Leone, Maccanico,  Andreatta, Liuzzi, Giammaria, Fernandez Alonso, Morganti , Nardini, Minoli

Videointerviste esclusive dal Mia 2020: Leone, Maccanico, Andreatta, Liuzzi, Giammaria, Fernandez Alonso, Morganti , Nardini, Minoli

Videointervista esclusiva dal Mia: Nicola Maccanico, Executive Vice President SKY e CEO di Vision Distribution Videointervista esclusiva dal Mia: Nicola Maccanico, Executive Vice President SKY e CEO di Vision Distribution

Videointervista esclusiva dal Mia: Nicola Maccanico, Executive Vice President SKY e CEO di Vision Distribution