Facebook apre Messenger: si potrà chattare con tutti. Messaggi anche tra ‘non amici’. David Marcus: dimenticate i numeri di telefono, oggi per contattare qualcuno serve solo il nome

(ANSA)  Dopo la richiesta di amicizia arriva la richiesta di messaggio. E’ la novità che Facebook sta per introdurre sulla sua chat Messenger, con l’obiettivo di aumentarne l’uso e la popolarità portandola ai livelli di WhatsApp. A breve si potrà inviare un messaggio anche alle persone che non abbiamo tra gli amici e verrà visualizzato come “richiesta di messaggio”. “Dimenticate i numeri di telefono. Oggi l’unica cosa di cui avete bisogno per parlare con chiunque nel mondo è il suo nome”, scrive David Marcus, responsabile di Messenger. La possibilità di scrivere attraverso Messenger a un ‘non-amico’ esisteva già ma il testo inviato finiva sepolto nella sezione “altri messaggi”, accessibile solo da computer e sconosciuta ai più. Con la novità, invece, questi messaggi avranno visibilità.

David Marcus

David Marcus

Per David Marcus si tratta di “uno sviluppo fondamentale”, utile in tutti quei casi in cui abbiamo bisogno di comunicare velocemente con qualcuno, ad esempio per lavoro, ma non necessariamente vogliamo inviargli una richiesta di amicizia. Resta il dubbio se l’apertura della chat non porti a fenomeni di spam da parte di singoli utenti o anche aziende. A questo proposito Facebook specifica che l’utente potrà scegliere di rispondere e iniziare una chat, oppure decidere di ignorare il messaggio. In questo caso, gli eventuali nuovi messaggi dello stesso mittente finiranno nella cartella dei messaggi filtrati, insieme allo spam.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Al via l’assemblea della Lega Serie A dedicata alla bollente questione dei diritti tv. Presenti tutti i club

Al via l’assemblea della Lega Serie A dedicata alla bollente questione dei diritti tv. Presenti tutti i club

Una piattaforma digitale unica per le news dei servizi pubblici, Foa: Rai in prima fila al progetto, una rete europea di 40mila giornalisti

Una piattaforma digitale unica per le news dei servizi pubblici, Foa: Rai in prima fila al progetto, una rete europea di 40mila giornalisti

Twitter vuole monetizzare con contenuti a pagamento. Il servizio Super Follows consentirà a creatori e editori di essere supportati dal pubblico

Twitter vuole monetizzare con contenuti a pagamento. Il servizio Super Follows consentirà a creatori e editori di essere supportati dal pubblico