Jobs Act e contratto giornalistico. In un documento l’analisi delle Fnsi

La Fnsi, Federazione nazionale della stampa italiana, ha inviato alle associazioni regionali di stampa e ai comitati di redazione un documento che analizza le novità introdotte dal Job Act in merito ai rapporti di lavoro, novità che riguardano anche i rapporti di lavoro giornalistico disciplinati dal contratto nazionale.

Raffaele Lorusso (foto Assostampa)

Raffaele Lorusso, segretario della Fnsi (foto Assostampa)

Dal controllo a distanza dell’attività lavorativa, alla cessione dei riposi e delle ferie, dai contratti a termine al lavoro a tempo parziale ecco cosa dicono i nuovi testi del Jobs act, scrivono sul sito della Federazione, spiegando come siano presenti delle novità anche per i giornalisti con rapporto di lavoro autonomo in caso di assunzioni con contratto da dipendente a tempo indeterminato.

Il documento integrale può essere scaricato sul sito della Federazione della stampa, a questo link.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 29 ottobre convegno Pwc sulle ‘azioni indispensabili per non soccombere’. Ne discutono Patuanelli, Beduschi, Cardani, Cerbone, Leone, Mauri, Josi

Il 29 ottobre convegno Pwc sulle ‘azioni indispensabili per non soccombere’. Ne discutono Patuanelli, Beduschi, Cardani, Cerbone, Leone, Mauri, Josi

Fondazione De Agostini rinnova il Cda: Chiara Boroli presidente e Marcella Drago segretario generale; Roberto Drago presidente d’onore

Fondazione De Agostini rinnova il Cda: Chiara Boroli presidente e Marcella Drago segretario generale; Roberto Drago presidente d’onore

Charlie Hebdo disegna Erdogan in una vignetta con una donna svestita e vino. La condanna turca: senza morale

Charlie Hebdo disegna Erdogan in una vignetta con una donna svestita e vino. La condanna turca: senza morale