Boom per le app di messaggistica istantanea: entro il 2018 saranno almeno 2 miliardi le persone che le utilizzeranno. La ricerca di eMarketer (INFOGRAFICA)

L’uso di app di messaggistica istantanea è destinato a crescere del 31,6% quest’anno. Secondo i dati raccolti da eMarketer, nella sua prima ricerca globale realizzata sul tema, entro la fine del 2015 i vari Facebook Messenger, WeChat, Line e Snapchat saranno utilizzati da più di 1,4 miliardi di consumatori, con il 75% dei possessori di smartphone che accederanno al servizio almeno una volta al mese.

Ma non è tutto. Secondo eMarketer l’utilizzo di queste app, tra le quali WhatsApp e Facebook Messenger risultano essere le più utilizzate in almeno 20 paesi, è destinato a salire ulteriormente, raggiungendo entro il 2018, il traguardo dei 2 miliardi di utilizzatori, una cifra corrispondente all’80% di chi possiede uno smartphone. Secondo Cathy Boyle, senior analyst, mobile, i fattori chiave che spiegano questa crescita esponenziale sono da individuare nell’interesse degli utenti per i forum, le diverse modalità di comunicazione e il crescente numero di funzionalità offerte, compresi i pagamenti peer-to-peer e l’mCommerce.

A livello globale, il 58% di chi utilizza queste app è concentrato nell’area asiatica che si affaccia sul Pacifico, scrive eMarketer, mentre in America Latina, si registra un uso notevole di questi servizi, con un 68,1% degli utenti di internet da mobile che vi accede almeno una volta al mese.


La ricerca ha messo anche a fuoco le diverse modalità scelte dalle varie app per il pagamento dei loro servizi. Il più apprezzato risulta il ‘platform concept’ di WeChat, spiega eMarketer, sottolineando come a esso si sarebbero ispirati altre app per capire quali metodi da utilizzare per monetizzare i loro servizi, a cominciare da Facebook. Tra i sistemi più diffusi si inseriscono contenuti a pagamento, con giochi, video e emojis, pubblicità, l’mCommerce, e altri servizi commerciali, come per ordinare cibo o prenotare un taxi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Ciaopeople acquisisce Geopop ed entra nel mondo  della divulgazione scientifica. Andrea Moccia direttore editoriale

Ciaopeople acquisisce Geopop ed entra nel mondo della divulgazione scientifica. Andrea Moccia direttore editoriale

Accordo  sulla remunerazione tra Google e stampa francese. Licenze negoziate singolarmente con gli editori

Accordo sulla remunerazione tra Google e stampa francese. Licenze negoziate singolarmente con gli editori