Arpa Umbria lancia rivistamicron.it, uno spazio per l’informazione culturale e scientifica

Arpa Umbria, agenzia regionale per la protezione ambientale, lancia rivistamicron.it: un luogo di aggregazione virtuale di idee e di conoscenza dove tutti possono riflettere sui rapporti sempre più complessi fra ecologia ed economia, sviluppo e crescita, ambiente e salute.

Questa nuova realtà, che si affianca a quella cartacea, è un passaggio editoriale frutto di un notevole impegno da parte della redazione e del comitato scientifico di micron, ma può diventare in tempi brevi un veicolo straordinario per contattare un pubblico sempre più ampio, interagire con i lettori, procurare aggiornamenti continui su tutto ciò che si sta muovendo in ambito culturale e scientifico.
La struttura del web journal è articolata per sezioni che riguardano i grandi temi ambientali che occupano, spesso senza il dovuto rigore scientifico, le prime pagine di quotidiani e settimanali.
Un’altra parte importante viene dedicata ai corsivi, opinioni di scienziati, filosofi e scrittori che, dal loro privilegiato osservatorio, propongono elementi di riflessione sulle modificazioni che i comportamenti umani, etici e tecnologici, stanno determinando sul pianeta.
La rivista è arricchita anche da una galleria fotografica che, seguendo un filo rosso, ci mostrerà il lato oscuro della Luna.

La rivista Micron

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

In arrivo nuovi canali per lo sport su Sky e in streaming su Now. Dal 28 giugno si accende Sky Sport Tennis

In arrivo nuovi canali per lo sport su Sky e in streaming su Now. Dal 28 giugno si accende Sky Sport Tennis

Lorenzo Ornaghi presidente del nuovo cda della Fondazione Museo scienza e tecnologia

Lorenzo Ornaghi presidente del nuovo cda della Fondazione Museo scienza e tecnologia

Nuovo logo e nuova veste grafica per SkyTg24. Cambia anche la sigla per tg e programmi

Nuovo logo e nuova veste grafica per SkyTg24. Cambia anche la sigla per tg e programmi