‘Ansa’ proclama uno sciopero di dodici ore contro l’ordine di servizio del direttore, Preoccupati per il futuro dell’agenzia diretta da Luigi Contu

Si alza il livello di tensione all’interno di Via della Dataria. Il Comitato di redazione ha proclamato dodici ore di sciopero a partire dalle 19 di questa sera fino alle 7 di domattina, venerdì 20 novembre. Una decisione presa – si legge nel comunicato – “al termine di una riunione della consulta dei delegati,  perché a un mese di distanza dal varo del Piano strategico da parte del Comitato Esecutivo l’organismo di rappresentanza dei giornalisti ritiene largamente carenti le notizie al riguardo fornite dall’Azienda e dalla Direzione Giornalistica”. Preoccupati per il futuro dell’Agenzia, il Cdr risponde duramente all’ordine di servizio che il direttore Luigi Contu ha oggi comunicato e “prende atto che nell’ambito della riorganizzazione dei vertici giornalistici l’unica effettiva novità consiste nella nomina di un nuovo vicedirettore, mentre non si fa alcun cenno all’impatto dei nuovi possibili progetti  su un organico largamente provato dai contratti di solidarietà e dagli altri tagli ai budget”. Non solo. Il sindacato dell’agenzia stampa ritiene poco convincente “il nuovo modello organizzativo al vertice dell’Agenzia attraverso la creazione di una ‘newsroom’,  dove dovrebbero  convivere redazioni diverse,  di cui non si comprende il disegno complessivo” mentre ribadisce di aver chiesto a Contu “un piano editoriale scritto che illustri al corpo redazionale  i dettagli della nuova organizzazione del lavoro”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rcs-Blackstone. Chiuso il lodo su via Solferino: il palazzo valeva 33 milioni in più

Rcs-Blackstone. Chiuso il lodo su via Solferino: il palazzo valeva 33 milioni in più

Sallusti direttore di ‘Libero’, Senaldi condirettore: operazione concordata da tempo per allargare orizzonti multimediali

Sallusti direttore di ‘Libero’, Senaldi condirettore: operazione concordata da tempo per allargare orizzonti multimediali

America first e digital first. In Condé Nast Italia tagli e riorganizzazione: 26 esuberi su 69 giornalisti (direttori esclusi)

America first e digital first. In Condé Nast Italia tagli e riorganizzazione: 26 esuberi su 69 giornalisti (direttori esclusi)