È The Dressupper, il camerino virtuale 2.0, a vincere la tappa presso l’Università Iulm di Milano del tour Ing Challenge che promuove le giovani startup italiane

di Matteo Rigamonti – La startup The Dressupper, dressing room 2.0 dove provare con un proprio avatar e acquistare capi d’abbigliamento made in Italy prodotti da giovani stilisti e designer under 35, ha vinto la tappa del tour presso l’Università Iulm di Milano di Ing Challenge in collaborazione con H-farm per promuovere l’imprenditorialità digitale e innovativa dei giovani italiani.

Sergio Rossi, Head of marketing & customer centricity di Ing Bank Italia in occasione della tappa all’Università Iulm di Milano di Ing Challenge

“La relazione e l’esperienza con i clienti cambiano velocemente attraverso le nuove tecnologie che offrono modalità di interazione altamente coinvolgenti”, ha dichiarato Sergio Rossi, Head of marketing & customer centricity di Ing Bank Italia. “Il mondo del retail è totalmente inserito in queste trasformazioni e la sfida è riuscire a coniugare in modo perfetto online e offline”. E ha ggiunto: “Ing Bank Italia crede da sempre nella tecnologia come fattore abilitante che semplifica la vita delle persone non solo nel punto fisico di contatto tra venditore e consumatore, ma anche nel mondo virtuale dove la relazione diventa sempre più ricca e completa grazie ad innovazioni come quelle presentate in questa giornata”.

Ing challenge-Join the startup tour è un progetto nato per fornire supporto concreto e continuativo alla formazione dei giovani talenti italiani sui temi dell’imprenditorialità e del digitale, mostrando le opportunità di business nei settori più innovativi e con maggiori prospettive per il futuro. L’obiettivo di Ing Bank è quello di lanciare 50 nuovi giovani imprenditori entro il 2020 e offrire, grazie alla collaborazione quinquennale con H-farm, 25mila ore complessive di mentorship.

Alla tappa presso l’Università Iulm di Milano, oltre a Rossi, sono intervenuti anche: Francesco Tombolini, Deputy chief operating officer di Yoox, e Simon Beckerman, Fondatore di Depop, che hanno raccontato agli studenti del loro percorso professionale nel mondo dell’economia digitale e delle app; Silvia Bagiolo, Brand development & Csr manager di Ing Bank Italia, che ha illustrato i cambiamenti in atto presso Ing Bank Italia; Luca Pellegrini, docente ordinario di Marketing e Retail and channel management presso l’Università Iulm, e Francesca Di Lisa di H-farm, l’aggregatore di startup fondato da Riccardo Donadon e Maurizio Rossi, il cui capitale è detenuto da Renzo Rosso (Diesel), Cattolica Assicurazioni e da altri nomi dell’imprenditoria del Nord Est Italia come Zoppas e Marzotto.

La prossima tappa dell’Ing Challenge-Join the startup tour toccherà la città di Torino il 16 dicembre e si concentrerà sul mercato dell’automotive. Il tour proseguirà poi nel 2016 in altre università italiane.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 15 e TREND della diffusione dei quotidiani (carta e digitale) a giugno. Calo generale, tiene il Sole, bene Il Giornale, boom del Fatto

TOP 15 e TREND della diffusione dei quotidiani (carta e digitale) a giugno. Calo generale, tiene il Sole, bene Il Giornale, boom del Fatto

Rete Unica, Enel e Oper Fiber contro Tim. Starace e Bassanini escono allo scoperto sulla proposta di Gubitosi appoggiata dal governo

Rete Unica, Enel e Oper Fiber contro Tim. Starace e Bassanini escono allo scoperto sulla proposta di Gubitosi appoggiata dal governo

‘Sos per il live’, l’appello di centinaia di artisti per la ripartenza degli spettacoli dal vivo

‘Sos per il live’, l’appello di centinaia di artisti per la ripartenza degli spettacoli dal vivo