Vincenzo Spera, presidente di Assomusica, promuove la ‘Card cultura giovani’: un’opportunità per investire in un settore con una grandissima valenza dal punto di vista sociale

“Esprimo grande soddisfazione per il provvedimento del governo volto a favorire l’accesso diretto dei giovani alla cultura. Gli spettacoli dal vivo e la musica live sono uno dei maggiori veicoli culturali per regalare emozioni indelebili, soprattutto dopo il clima di paura e terrore che, purtroppo, si è instaurato in seguito ai vili attacchi terroristici di Parigi”. Vincenzo Spera, presidente di Assomusica, ha commentato così in una nota la ‘card cultura giovani’ da 500 euro proposta dal governo e destinata ai neodiciottenni per assistere a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo.

Vincenzo Spera

“La musica live è il settore che, in primis, ha subito una forte contrazione nelle ultime settimane. Gli incentivi economici potrebbero essere una ghiotta opportunità per i giovani che hanno voglia di investire in un settore con una grandissima valenza dal punto di vista sociale e aggregativa. Il governo non si è tirato indietro ed è sceso in campo con una iniziativa lodevole, confermando l’importanza degli spettacoli dal vivo che rappresentano una forma culturale fondamentale per il futuro delle nuove generazioni”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Confermati i vertici Mediaset: Confalonieri presidente, Pier Silvio Berlusconi vice presidente e amministratore delegato

Confermati i vertici Mediaset: Confalonieri presidente, Pier Silvio Berlusconi vice presidente e amministratore delegato

Sky allarga il bouquet. Ecco i tratti e titoli chiave di Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature

Sky allarga il bouquet. Ecco i tratti e titoli chiave di Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature

Google proroga  lo stop ai cookie di terze parti alla fine del 2023

Google proroga lo stop ai cookie di terze parti alla fine del 2023