Un giornalista su 4 tra tutti quelli che sono in carcere si trova in Cina: sono 49 su un totale di 200; in Egitto sono 23 e in Iran 19 (INFOGRAFICA)

Un quarto dei giornalisti imprigionati si trova in Cina. Sono 49 su un totale di 199, secondo il Comitato per la protezione dei giornalisti (Cpj), l’organizzazione senza fini di lucro che ha sede a New York, i cronisti che si trovano dietro le sbarre a motivo del loro lavoro.

La restante parte dei giornalisti incarcerati a motivo delle loro inchieste e reportage, rende noto Cpj, si trova in Egitto (23), Iran (19), Eritrea (17), Turchia (14) e in tutti gli altri paesi indicati nell’infografica qui sotto (clicca sulla cartina per espandere) e nell’elenco successivo:

Ecco dove si trovano tutti e 199 i giornalisti incarcerati al 2015 individuati da Cpj:

1. Cina: 49
2. Egitto: 23
3. Iran: 19
4. Eritrea: 17
5. Turchia: 14
6. Etiopia: 10
7. Azerbaigian: 8
8. Arabia Saudita: 7
9. Siria: 7
10. Vietnam: 6
11. Bahrein: 5
12. Bangladesh: 5
13. Myanmar: 5
14. India: 4
15. Uzbekistan: 4
16. Gambia: 2
17. Somalia: 2
18. Tailandia: 2
19. Camerun: 1
20. Repubblica Democratica del Congo: 1
21. Israele: 1
22. Kuwait: 1
23. Kirghizistan: 1
24. Mauritania: 1
25. Marocco: 1
26. Russia: 1
27. Turkmenistan: 1
28. Emirati Arabi Uniti: 1

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Edicola, La strada giusta per il dopo. Gli editoriali del 2 giugno di Verdelli sul ‘Corriere’ e di Mauro su ‘Repubblica’

Edicola, La strada giusta per il dopo. Gli editoriali del 2 giugno di Verdelli sul ‘Corriere’ e di Mauro su ‘Repubblica’

Gazzetta dello Sport, l’assemblea approva la solidarietà con riduzione dell’orario del 15%

Gazzetta dello Sport, l’assemblea approva la solidarietà con riduzione dell’orario del 15%

<strong> 1 giugno </strong> Il giovane Montalbano doppia Dunkirk. Brignano batte Ranucci e Porro. Gruber fa 8 e mezzo

1 giugno Il giovane Montalbano doppia Dunkirk. Brignano batte Ranucci e Porro. Gruber fa 8 e mezzo